Articoli sul tema ‘Vincenzo Montella’

Panchina in bilico

Fiorentina-Inter (domenica, 20,45, Sky): Montella si gioca tutto. E si affida a Chiesa. Formazioni

di Sandro Bennucci - - Cronaca, Sport

Si gratta la testa, Vincenzo Montella: in due partite – domani con l’Inter e venerdì con la Roma – si gioca la permanenza sulla panchina della Fiorentina. E dalla Germania ariva la notizia che Ribery, se va bene, tornerà in campo non prima di marzo. La sua speranza? Vincere, o almeno non perdere queste due partite, e che Pradè rinforzi davvero la squadra a gennaio

L'annuncio della società attraverso il ds

Fiorentina, Pradè: «Montella sarà in panchina anche contro Inter e Roma»

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport

Ai microfoni si presenta invece il direttore sportivo, Daniele Pradè, che taglia corto: «Vincenzo Montella resta. Sarà in panchina contro l’Inter e anche contro la Roma. Poi analizzeremo, tutti insieme, la situazione partita dopo partita». L’allenatore: «Sento la fiducia della società, ma anche io devo fare di più Sentire le voci su altri allenatori fa parte del mestiere»

Le interviste dopo Fiorentina-Cittadella

Commisso: «Mia prima vittoria a Firenze. Domenica Chiesa e Ribery in campo. Sottil? Perdonato»

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport, Top News

Raggiante il presidente: «E’ la prima vittoria a Firenze alla mia presenza. Se la sono meritata i ragazzi, anche se ho avuto paura perchè siamo rimasti in dieci. Le cose migliori devono ancora arrivare. Domenica ci sarà sicuramente Chiesa e, forse, ce la farà anche Ribery. Mi dispiace per Sottil: stava giocando benissimo, è un bravissimo ragazzo. Dedico la vittoria a tutti i tifosi»

Le interviste dopo Fiorentina-Lecce

Montella: «Non mi sento a rischio. Solo sfortuna». Commisso: «L’allenatore? Nessuna novità»

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport, Top News

Il presidente: «Montella? Non ci sono novità. Mi dispiace per Ribery infortunato come Chiesa: questa è la situazione. Abbiamo giocato bene. Lasciamo stare le scorse partite, abbiamo fatto progressi, la squadra mi è piaciuta. Alla gente dico di dare le colpe a me, pensiamo a martedì che c’è un’altra partita»

Fiorentina: Barone conferma Montella. Chiesa: il retroscena della panchina di Verona

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Primo piano, Sport

Le versioni, non ufficiali, sono diverse, ma sembra che Federico non abbia gradito l’incarico di fare l’esterno di fascia, ruolo che ha ricoperto in passato, ma che ora gradirebbe meno. Per questo l’allenatore l’avrebbe fatto accomodare in panchina. Ufficialmente, però, Chiesa non ha giocato per via di un risentimento muscolare

L'allenatore dopo la manita subìta dal Cagliari

Montella: «Cagliari superiore, sconfitta serva da lezione. Vlahovic bravo nel finale»

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport, Top News

«C’e’ poco da commentare, sono stati nettamente superiori sul piano del temperamento. Sapevamo della loro ferocia e della loro aggressività, non abbiamo pareggiato questo e, di conseguenza, sono venuti fuori i limiti tecnici e tattici. Mi dispiace ma ci serva da lezione»

Le interviste dopo Milan-Fiorentina

Montella: «Questa squadra ci farà vincere tanto». Il Milan conferma Giampaolo

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport, Top News

L’allenatore viola: «Questa Fiorentina ci farà vincere tanto. Non e’ stata la partita perfetta perchè sul 3-0 abbiamo concesso qualcosa, ma battere il Milan a San Siro è sempre una grande soddisfazione. Non avevo nessuno spirito di rivalsa». Paolo Maldini, dirigente rossonero, conferma Marco Giampaolo: «L’allenatore è stata una scelta nostra, condivisa. Lo difenderemo sempre perchè è giusto dare tempo»

Le interviste di Atalanta-Fiorentina

Montella: «Meritavamo di vincere». Gasperini: «Gol Castagne più bello di quello di Chiesa»

di Ernesto Giusti - - Approfondimento, Cronaca, Sport

Montella è il ritratto della delusione: un pittore macchiaiolo avrebbe scelto i tratti del suo viso rattrappito dalla rabbia, a causa della vittoria sfumata al 95′, per raffigurare il dolore vivo, cocente: «Meritavamo qualcosa in più ma ho fiducia. Siamo usciti arrabbiati e questo vuol dire che stiamo crescendo,  perchè se riusciamo a tenere testa all’Atalanta significa che stiamo lavorando bene»