Nuovo bilancio aggiornato

Terremoto in Nepal: sale il numero dei morti italiani

di Domenico Coviello - - Cronaca

Stampa Stampa
Il terremoto in Nepal ha devastato il Paese: la disperazione di una donna

Nepal, il sisma del 25 aprile ha devastato il Paese:almeno 4 mila morti, forse 6 mila

KATHMANDU – Renzo Benedetti e Marco Pojer, entrambi trentini, travolti da una frana mentre stavano facendo trekking a 3500 metri di quota nella Rolwaling Valley. Ma anche Oskar Piazza, del Soccorso alpino del Trentino Alto Adige, e Gigliola Mancinelli, 51 anni, di Ancona. Sono le 4 vittime italiane finora note del terremoto che ha devastato il Nepal, sabato scorso 25 aprile. In tutto si calcolano oltre 4 mila morti. Forse anche 6 mila, secondo una stima della Caritas.

Renzo Benedetti, morto in Nepal per il terremoto (da VallediCembra.tv)

Renzo Benedetti, (foto VallediCembra.tv)

Piazza e Mancinelli erano dati per dispersi fino a stamani 27 aprile. Speleologi, erano insieme a Giuseppe «Pino» Antonini, 53 anni, di Ancona, e Giovanni «Nanni» Pizzorni, 52 anni, genovese, esperto torrentista. Giuseppe Antonini e Giovanni Pizzorni sono salvi.

Allarme rientrato, invece, per un giovane veronese e una donna bergamasca di cui si erano perse le tracce. «Fiorella ha appena chiamato a casa, sta bene», ha detto il papà di Fiorella Fracassetti. Anche lo scalatore veronese, Giovanni Cipolla, 24 anni, ha telefonato ai suoi familiari per rassicurarli. A causa del sisma anche in questo caso si erano interrotte le comunicazioni.

Tag:,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.