Cerimonia in Santa Maria del Fiore

Firenze ordinazioni sacerdotali: il cardinal Betori benedice sette nuovi diaconi e un presbitero

di Andrea Ferrari - - Cronaca

Stampa Stampa
La cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze

La cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze

FIRENZE – Sette nuovi diaconi e un presbitero sono stati ordinati oggi 11 ottobre a Firenze dal cardinale Giuseppe Betori. La cerimonia si è svolta nel pomeriggio nella cattedrale di Santa Maria del Fiore. Si tratta di tre giovani della Chiesa fiorentina – Dario e due entrambi di nome Francesco – che frequentano il Seminario arcivescovile. Con loro sull’altare del Duomo anche quattro giovani – Lijo, Peter, Jithin e Jomesh – che provengono da due diocesi indiane, una di rito latino, Verapoly, l’altra di rito siro-malabarese, Kottayam. Al termine degli studi in seminario e dopo un breve periodo di tirocinio pastorale come presbiteri nelle parrocchie fiorentine, torneranno nei loro Paesi d’origine per esercitare il ministero religioso.

Ordinato presbitero, il secondo grado della gerarchia ecclesiastica, anche Michel, un giovane africano dell’arcidiocesi di Lomé in Togo, che vive attualmente a Firenze dove ha studiato in seminario.

«Provenendo da diverse Chiese disperse nel mondo – ha detto il cardinale Betori nella sua omelia – questi giovani sono un richiamo alla nostra Chiesa locale a sentirsi incarnazione viva della Chiesa universale, pronta ad aprire le porte alla fraternità tra le Chiese e i popoli, in un servizio al Vangelo che non può avere confini». È una risposta «all’invito che costantemente rinnova Papa Francesco – ha proseguito il cardinale arcivescovo di Firenze – a essere una Chiesa ‘in uscita’, proiettandoci non solo nelle prospettive di periferie geografiche che si fanno sempre più vicine, ma anche di periferie sociali ed esistenziali anch’esse non meno bisognose di dialogo e di presenza».

Rivolto ai nuovi ordinati, Betori ha ricordato loro che «la vita e l’efficacia del ministero, diaconale o presbiterale, che vi viene affidato è strettamente legata alla vostra fedeltà e crescita giorno per giorno nella conformazione a Cristo». «Vi invito pertanto – ha concluso – nella preghiera e nell’esercizio delle virtù di Cristo, tra cui eccelle la sua umiltà e povertà, a conformarvi sempre di più a lui, per essere trasparente manifestazione di lui agli uomini e alle donne che incontrerete nel vostro ministero».

OMELIA – Scarica qui il testo completo dell’omelia del Cardinale Betori di oggi 11 ottobre 2015

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.