Il premier aveva criticato i paesi dell'est Europa

Migranti: replica e attacco a Renzi del ministro degli esteri ungherese

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

szijjarto

ROMA – Da uno dei suoi palcoscenici preferiti di Rai1, ormai invasa dalle apparizioni del premier, Renzi – ospite di Porta a porta da Vespa – aveva attaccato a testa bassa l’Ue e in particolare alcuni paesi dell’est per le politiche migratorie: «se l’Ungheria o la Slovacchia ci fanno la morale sui migranti e non ci danno una mano», l’Italia è «pronta» a mettere il veto sul bilancio comunitario.

Non si è fatta attendere la risposta, per bocca del ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto: «Le risorse europee – scrive l’agenzia Mti sintetizzando le parole di Szijjarto – spettano ai paesi membri dell’ Europa centrale. È l’Italia che non adempie ai propri obblighi».

I paesi centroeuropei, prosegue Szijjarto «con la loro adesione all’Unione europea, hanno aperto i propri mercati interni alle imprese dell’Europa occidentale, fra cui anche quelle italiane, che hanno realizzato così profitti notevoli». Il ministro degli Esteri ha sottolineato che «Renzi sta attaccando i paesi dell’Europa centrale i quali rispettano le regole comuni mentre l’Italia non adempie i propri obblighi derivanti dall’appartenenza alla zona Schengen. Se l’Italia rispettasse meglio norme e regole comuni, la pressione dell’immigrazione sull’Unione europea sarebbe molto minore».

Insomma la contesa fra Italia e Unione Europea sull’immigrazione è lontana dall’essere conclusa.

 

Tag:, , , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.