Skip to main content

Polizia Stradale: le forze in campo ai Mondiali di Ciclismo

20130921-180503.jpg
Da sinistra il comandante della Stradale della Toscana Michele La Fortezza, il vice questore aggiunto Elisabetta Mancini, il comandante della Polstrada di Arezzo Alessandro Rossi e il comandante di Firenze Carmine Tabarro

FIRENZE – Sicurezza durante la gara e campagna di sicurezza per la gente. Questo il duplice impegno che verrà svolto dalla Polizia Stradale durante lo svolgimento dei Mondiali di ciclismo in Toscana e a Firenze. «Ci saranno quaranta motociclisti con un funzionario che seguiranno esclusivamente lo svolgimento delle gare, per garantire la sicurezza lungo il tracciato del percorso. Impiegheremo inoltre circa venti pattuglie ogni giorno, per i servizi connessi come la vigilanza ai caselli autostradali per coordinare possibili momenti di criticità» ha detto durante la conferenza stampa il comandante del compartimento della Polstrada della Toscana Michele La Fortezza. «Il casello di Montecatini Terme sull’A11 – ha aggiunto – sarà un punto particolarmente impegnato. Non è escluso che debba essere temporaneamente chiuso in determinati momenti e noi saremo lì a presidiare la circostanza».
Ci saranno anche eventi di comunicazione per chi va sulle due ruote. In uno stand allestito dentro un pullman azzurro della Polizia di Stato – nei pressi del Mandela Forum di Firenze – saranno illustrate le regole comportamentali per chi va in bicicletta. Non solo naturalmente per lo sportivo ma anche e soprattutto per chi usa la bicicletta per spostarsi abitualmente e che magari considera scontate e ovvie le norme comportamentali.
«Ci saranno dei nostri operatori – ha detto il comandante La Fortezza – che spiegheranno le regole di sicurezza per andare in bicicletta. Per chi circola e per chi incontra un ciclista. Ogni mattina avremo una scolaresca delle elementari che ci fará visita, cui insegneremo le regole fondamentali per andare in bici con sicurezza».
Appuntamento mercoledì 24 presso la Scuola Militare Aeronautica Douhet, dove la Polstrada presenterà agli allievi dell’istituto e ad una rappresentanza di studenti delle superiori di Firenze il filmato “Young Europe”. «Si tratta di un lungometraggio finanziato dall’Unione Europea – ha detto il vicequestore aggiunto Elisabetta Mancini – sulla sicurezza stradale ma che parte dalla vita di tutti i giorni di adolescenti europei. Girato in Francia, Italia e Irlanda non tratta di incidenti stradali ma l’incidente è il filo conduttore delle storie di tutti i ragazzi protagonisti del film, per parlare al cuore dello spettatore e portarlo con la propria consapevolezza a considerare l’importanza della sicurezza e della prevenzione». Il filmato intero è scaricabile gratuitamente anche su Internet alla pagina http://www.filmdb.it/young-europe-film-completo-ita-full-hd/

Ecco il trailer del film:
[tube]http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=kSRNScvq0bg, 620, 350[/tube]

Mondiali di ciclismo, polizia stradale, sicurezza stradale


Sandro Addario

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741