Skip to main content
Crisi, le famiglie italiane tagliano la spesa

Crisi, il crollo del potere d’acquisto taglia la spesa del 57%

Crisi, le famiglie italiane tagliano la spesa
Crisi, le famiglie italiane tagliano la spesa

FIRENZE – Per effetto del crollo del potere di acquisto che prosegue nel 2013 il 57% degli italiani per risparmiare è stato costretto a scegliere prodotti più economici nel largo consumo. Emerge da un’analisi della Coldiretti in occasione della diffusione dei dati Istat, sulla base dei dati Nielsen relativi al secondo trimestre 2013 dai quali si evidenzia anche che il 68% dei consumatori hanno tagliato sull’abbigliamento e il 43% usano meno l’auto. A preoccupare è l’effetto recessivo che il calo del potere di acquisto sta provocando sull’intera economia che rischia peraltro di essere alimentato dal recente aumento dell’aliquota Iva al 22%.

Sei italiani su dieci hanno tagliato le spese per l’alimentazione che ha raggiunto il livello più basso degli ultimi venti anni. Dall’olio di oliva extravergine (-9%) al pesce (-13%), dalla pasta (-9%) al latte (-8%), dall’ortofrutta (-3%) alla carne: un taglio del 4% nei primi 8 mesi dell’anno nella spesa alimentare delle famiglie italiane.

abbigliamento, alimentazione, crisi, soldi, spesa


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741