Il giudice ha squalificato il colombiano un turno

La Fiorentina non si arrende: ricorso per Cuadrado alla Corte Federale

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Cuadrado a terra dopo lo sgambetto di Inler

Cuadrado a terra dopo lo sgambetto di Inler

FIRENZE. La Fiorentina non si ferma. Appreso dell’esito negativo del ricorso per Cuadrado al giudice sportivo, ha deciso di interessare anche la Corte di Giustizia Federale. D’urgenza, l’organo è riunito in questi minuti a Roma: nel tardo pomeriggio è attesa la decisione.

In mattinata era arrivato il responso negativo da parte di Giampaolo Tosel.  Particolarmente strutturata la spiegazione del giudice nel comunicato in oltre all’ufficializzazione di un turno di stop, viene anche sanzionata con 2.000 euro di multa la doppia ammonizione rimediata dal talentuoso colombiano. Leggendo tra le pieghe della nota, in sostanza la richiesta della Fiorentina viene respinta per un mero motivo formale.

Si giocava infatti tutto sulla gravità della simulazione visto che in questi casi la prova tv è ammessa solo se si tratta di una condotta gravemente antisportiva da cui scaturisce un’espulsione diretta. E poiché per l’episodio in questione – la clamorosa scarpata di Inler al colombiano in piena area -, Cuadrado è stato “soltanto” ammonito, Tosel ritiene di non poterla applicare la prova tv.

Salvo poi entrare anche in spiegazioni più approfondite sulla diversità di altri episodi come il contatto del 2006 tra Toni e Paci in Fiorentina-Parma che aveva portato alla squalifica poi revocata di “Lucagol” richiamato dal club viola, perché in quel caso c’era stata un’espulsione diretta.

«Lo stesso metro di giudizio fu utilizzato nel 2006 nel caso di Franco Brienza»,visto che anche in quel caso il ricorso presentato allora dal Palermo per una simulazione del giocatore con relativa espulsione in un Empoli-Palermo fu respinto per inammissibilità della prova tv.

Al di là della questione meramente tecnica, alla Fiorentina resta ovviamente la consapevolezza di aver subito un grande torto: anche per questo, la decisione di andare avanti in ogni sede possibile.

A far arrabbiare anche maggiormente l’ambiente viola, le dichiarazioni rilasciate poco fa in conferenza stampa dal tecnico del Milan, Massimiliano Allegri. «Non credo – ha detto – che la gara di domani sera sarà condizionata da quello che è successo mercoledì al Franchi (è stato designato Mazzoleni come direttore di gara, ndr), anche perché le decisioni arbitrali sono così: a volte a favore, a volto contro».

Peccato che ultimamente sono quasi sempre a sfavore della Fiorentina, con Allegri che finge anche di dimenticare cos’è successo lo scorso anno nel finale di campionato con la sua squadra clamorosamente favorita per centrare il terzo posto ai danni di quella viola: «A quello ormai non penso più», la chiosa del tecnico rossonero.

A breve, la risposta di Vincenzo Montella.

 

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: