Giovanissimo atleta colpito da un malore durante una partita

Abbadia San Salvatore, 14 enne muore su un campo di calcio

Il campo di Abbadia San Salvatore dove è avvenuta la tragedia
Il campo di Abbadia San Salvatore dove è avvenuta la tragedia
Il campo di Abbadia San Salvatore dove è avvenuta la tragedia

SIENA – Atleta quattordicenne colpito da un malore nella gara tra la squadra di Foiano, nella quale milita, e la Amiata di Abbadia S. Salvatore tra le province di Siena e Grosseto. II 14enne era di Foiano della Chiana nell’aretino.

Matteo Roghi si è accasciato a terra durante il secondo tempo della partita, pochi minuti dopo aver segnato il gol del pareggio 2-2 per la sua squadra. Subito dopo c’è stato il fischio di fine partita dell’arbitro: Matteo ha fatto in tempo ad esultare per il pareggio raggiunto ed è stramazzato a terra. Da bordo campo subito si sono accorti che si trattava di qualcosa di grave e a prestare i soccorsi sono intervenuti anche alcuni genitori dei ragazzi, tra cui la madre di un piccolo calciatore della squadra ospitante che è infermiera. E’ stato soccorso dal medico della società ma per il giovanissimo atleta non c’è stato niente da fare, è morto poco dopo in ospedale. Il ragazzo aveva giocato tutto il primo tempo senza avere avuto alcun malessere.

La morte di Matteo Roghi non è l’unica a segnare la storia recente del Foiano la società nella quale militava. Nel 2007 morì allo stesso modo Teddy Bartoli, attaccante 22enne del Foiano: anche lui si accasciò al suolo durante un’amichevole tra squadre impegnate in seconda categoria. Da allora la società aretina è particolarmente impegnata nella sicurezza sui campi di calcio e, anche pochi mesi fa, un defibrillatore è stato donato al centro sportivo foianese.

Il campo di calcio sul quale è morto il 14enne Matteo Roghi è a poche decine di metri dalla sede della Misericordia e dallo stesso ospedale del centro amiatino. La chiamata di soccorso è arrivata al 118 alle 11.35 e alle 11.40 i sanitari erano già sul posto. I sanitari dunque hanno impiegato pochissimi minuti a giungere sul posto e a soccorrere con un’ambulanza il ragazzo, colpito da arresto cardiocircolatorio. Il ragazzino è stato portato all’ospedale di Abbadia e da lì in in elicottero all’Ospedale di Nottola-Montepulciano dove però è spirato alle 12.50.

Le indagini sull’accaduto sono seguite dalla Tenenza dei Carabinieri di Abbadia San Salvatore.

ambulanza, calcio, infarto, malore, medici, morte, ospedale


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080