Posticipo di campionato lunedì 2 dicembre a Firenze ore 19

Fiorentina, già la testa al Verona: lunedì torna Toni

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Pepito Rossi torna in campo dopo il turno di riposo

Pepito Rossi torna in campo dopo il turno di riposo

FIRENZE. Non c’è tempo da perdere. Appena rientrata dal Portogallo la Fiorentina si è allenata. D’altra parte il calendario non concede tregua: tra tre giorni sarà di nuovo campionato. Montella guadagna 24 ore visto che la partita contro il Verona si giocherà in posticipo (lunedì 2 dicembre nell’inedito orario delle 19) ma non cambia le sue abitudini.

MONTELLA PARLA DOMANI. Ha infatti fissato la sua conferenza stampa per domani alle 12,30. Evidentemente per il giorno di vigilia non vuole nessuna distrazione. Il suo umore nei confronti di una parte della stampa è anche cambiato: gli sono piaciute poco le critiche riservate ai viola per le ultime due partite.

SQUADRA STANCA. D’altra parte dopo il flop di Udine, neppure in Portogallo ieri in Europa League i viola hanno esattamente brillato. Anzi. Lunedì comunque tornano i big. Con ogni probabilità, della formazione titolare di ieri sera, contro il Verona nessuno sarà riproposto dall’inizio. Anche perché in molti hanno fallito l’occasione concessa da Montella.

IL «MESSAGGIO» DEL TECNICO. Il tecnico comunque ha voluto ribadire come i suoi stiano facendo il massimo. Potrebbe anche essere un messaggio alla società per il mercato di gennaio? Magari no, perché il tecnico non è il tipo da usare mezzi così «alternativi» però è evidente che la coperta sia un po’ corta perché le alternative sono molto lontane dal valore dei big.

IL RITORNO DI «LUCAGOL». Tra le alternative, ma spesso giocava anche titolare, l’anno scorso c’era quel Luca Toni che lunedì sera tornerà al Franchi con la voglia matta di giocare un brutto scherzo ai suoi ex compagni. Quasi di sicuro prenderà comunque solo applausi dalla gente viola, che gli vuole ancora bene.

IN ATTESA DI SUPERMARIO. Ma non vede l’ora di «consumare» il matrimonio con quello che doveva essere il suo successore al centro dell’attacco. Già, Mario Gomez. Il tedesco è ancora in Germania a curarsi e tra una polemica con i medici e qualche seduta di fisioterapia continua a far parlare di sé. Le ipotesi sul suo rientro si sprecano e le ultime non sono incoraggiante: sarà difficile rivederlo anche l’8 dicembre nel big match di Roma. Tranquilli però: tutto può (ri)cambiare e i tempi di recupero, stavolta, accorciarsi.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: