Skip to main content

«Fiorentina, va bene così. Mercato? Dipende da cosa si vuol fare»

Affaticamento per Pasqual: è in dubbio per il Verona
Affaticamento per Pasqual: è in dubbio per il Verona

FIRENZE. Mancano ancora due giorni pieni alla gara, ma Vincenzo Montella è già in clima partita. Non si sottrae alle domande sulla sfida con il Verona (per cui è in dubbio Pasqual), né a quelle sul futuro con il mercato di gennaio che già incombe.

IL PROSSIMO MERCATO. «Per gennaio – dice il tecnico – non so cosa accadrà , dipende quello che si vuole fare. Gli sforzi sono stati già fatti, per adesso anche la società è contenta del nostro lavoro, non mi hanno chiesto nulla. Il bicchiere è pieno, non mezzo pieno. Accontentiamoci, va bene così».

OBIETTIVO TERZO POSTO. Chiaro però che se capiterà l’occasione qualcosa sarà fatto. «Ma non dimentichiamo – precisa l’allenatore – che ci sono anche gli avversari, molte squadre lottano per il vertice. A parte la Juve che è la compagine più completa, dietro c’è un bel lotto, più numeroso dello scorso anno. Il Napoli, ad esempio, se va sul mercato e spende 50 milioni fa un altro scatto.  Importante per noi è rimanere attaccati senza farci condizionare.».

LA SORPRESA VERONA. Una delle sorprese del torneo è sicuramente la neopromossa Verona che sarà al Franchi lunedì sera. «Gli scaligeri sono pieni di entusiasmo, non hanno patito l’impatto con la serie A: hanno anche qualità nel gioco. Sono un gruppo solido e compatto che gioca con allegria. Mi aspetto una partita di buon livello».

TONI E QUEL MEZZO RIMPIANTO. Leader della formazione di Mandorlini, sicuramente il grande ex, Luca Toni. «L’anno scorso – ammette Montella – ci ha dato moltissimo, anche  dentro lo spogliatoio. Nel calcio però ci vogliono motivazioni, a una certa età ancora di più. Fosse rimasto dietro a Gomez e Rossi avrebbe avuto poche chances di giocare e magari avrebbe perso entusiasmo. Certo, avessimo saputo che Gomez si sarebbe fatto male…»

PASQUAL ACCIACCATO. A proposito, nella conferenza stampa nessun accenno al rientro di Super Mario (che stamattina a Sport Week ha ribadito di essere molto felice per aver scelto Firenze), ma la puntualizzazione che «la squadra fisicamente sta bene e corre anche più dell’anno scorso». Con l’eccezione di Pasqual. «Manuel ha avuto un leggero affaticamento», rivela Montella spiegando che ci sarà bisogno di alcune verifiche per capire se sarà disponibile.

RESTANDO SULL’ ESTERNO. A proposito di giocatori da fascia, il tecnico ha speso alcune parole anche per Ilicic. «Ha un atteggiamento posturale che non l’aiuta, ma il suo comportamento comunque è corretto, cerca sempre di dare una mano alla squadra. Cuadrado invece può giocare su tutte e due le fasce, anche a sinistra. Anzi, partendo da quella posizione si trova più spesso in zona gol. Anche Vargas sta bene, è una risorsa importante. Ora dà certezze anche dal punto di vista comportamentale». Un indizio in caso di forfait del capitano per la sua sostituzione?

IN ATTESA DI BATIGOL. L’ultima battuta è per Gabriel Omar Batistuta, atteso lunedì a Firenze, magari anche allo stadio dopo aver ricevuto il premio alla Hall Of Fame in Palazzo Vecchio. «Ho avuto un bel rapporto con Gabriel, mi auguro – conclude Montella con il sorriso sulle labbra – che ci venga a salutare. Anzi, se porta le scarpe lo facciamo pure giocare».

 

Fiorentina, Montella, Pasqual


Massimiliano Mugnaini

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741