Ma ogli ottavi c'è lo «spettro» della Juventus

Fiorentina, sorteggio morbido: ai sedicesimi con l’Esbjerg

di Massimiliano Mugnaini - - Cronaca, Sport

Ai sedicesimi di Europa League dovrebbe esserci anche Mario Gomez

Ai sedicesimi di Europa League dovrebbe esserci anche Mario Gomez

FIRENZE. La mano di Ciro Ferrara è felice per la Fiorentina ma anche per tutte le italiane. L’ex difensore di Juve e Napoli, abbina i viola all’Elfsberg, una delle formazioni sulla carta più deboli del lotto. Il problema però è che agli ottavi potrebbe esserci la Juventus sulla strada dei viola. Chi passerà il turno tra viola e Elfsberg troverà infatti la vincente di Juventus-Trabzonspor, sulla carta appunto i bianconeri

IN DANIMARCA IL 20 FEBBRAIO.  Ma per adesso è bene concentrarsi sui danesi, che sono penultimi in classifica in un torneo non certo eccezionale qual è quello danese. In Europa League però sono riusciti a passare il turno, arrivando secondi nel girone dominato dal Salisburgo. Il campionato danese comunque avrà una lunga pausa invernale e quando si giocherà in Danimarca (giovedì 20 febbraio), ancora la stagione non sarà ricominciata.

INCOGNITA CAMPO. Il problema, semmai, potrebbe essere il campo perché anche se Elsbjerg si trova nel Sud della Danimarca, c’è il rischio che il terreno di gioco sia decisamente ghiacciato. La squadra di Fredriksen, comunque, gioca un calcio molto conservatore utilizzando il sistema 4-4-2 con diversi giocatori giovani, tra cui due gemelli in fascia destra. La missione per la Fiorentina è quella di arrivare a giocare il ritorno al Franchi il 27 febbraio con la qualificazione già in tasca o quasi.

LA JUVE AGLI OTTAVI? Se il sorteggio per i sedicesimi è stato dunque morbido anche perché i viola erano teste di serie, il problema è rappresentato però dal futuro della competizione perché agli ottavi i viola potranno trovarsi l’avversaria per antonomasia, la Juventus di Antonio Conte che non dovrebbe avere troppi problemi ad avere ragione dei turchi del Trabzonspor, quelli che hanno comunque costretto la Lazio ad arrivare secondi nel raggruppamento. Le date per gli eventuali Fiorentina-Juventus sono a marzo, il 13 e il 20, la prima a Torino, la seconda eventualmente al Franchi.

FACILE ANCHE PER LE ALTRE ITALIANE. Swansea-Napoli e Lazio-Ludogorets sono gli altri accoppiamenti per le italiane: ai partenopei tocca dunque una gallese, alla formazione di Petkovic una bulgara: compagini tutt’altro che dal grande pedigree internazionale. Il primo turno potrebbe dunque essere superato da tutte e 4 le formazioni della nostra nazione. 

LE ALTRE SFIDE. Questo il quadro completo delle altre 12 sfide. Dnipro-Tottenham, Real Betis Siviglia-Rubin Kazan, Maribor-Siviglia, Viktoria Plsen-Shaktar Donetsk, Chornomorets-Olympique Lione, Salisburgo-Ajax, Maccabi Tel Aviv-Basilea, Porto-Eintracht Francoforte, Anzhi-Genk, Dinamo Kiev-Valencia, Paok Salonicco-Benfica, Az Alkmaar-

DELEGAZIONE VIOLA AL MEYER. Da notare che a Nyon non c’erano rappresentanti della Fiorentina: in mattinata i pezzi da novanta della società viola hanno fatto visita ai piccoli pazienti dell’ospedale pediatrico Meyer. A regalare un sorriso ai bambini sono andati il presidente Andrea Della Valle, rimasto in città dopo la partita di ieri, il tecnico Vincenzo Montella e quella che era la coppia dei sogni estivi dei tifosi: Giuseppe Rossi e Mario Gomez, con la speranza che il tedesco torni presto anche in campo.

 

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: