Skip to main content
Inutili i richiami di Di Carlo agli amaranto

Livorno, impresa con l’Inter: da 0-2 a 2-2

Il Livorno ferma l'Inter: esulta anche Belfodil
Il Livorno ferma l’Inter: esulta anche Belfodil

LIVORNO. Un’altra impresa all’Ardenza del Livorno, che dopo aver fermato il Napoli impone il pareggio (2-2) anche all’Inter nonostante un primo tempo disastroso concluso sul 2-0 per la formazione nerazzurra. Poi la rimonta griffata dal solito Paulinho e da Emeghara. Gli amaranto restano terzultimi ma solo a -1 dal Bologna.

INTER. L’avvio però è di chiara marca nerazzurra. O meglio, il Livorno ci prova anche perché la gente invita gli amaranto a tirare fuori gli attributi ma al 37′ i nerazzurri passano. E’ Hernanes che al 37’ anticipa Biagianti e buca Bardi sul liscio di Icardi, da assist aereo di Palacio. Per il brasiliano è il primo gol in nerazzurro.

RADDOPPIO. Gli amaranto accusano il colpo: a stretto giro di posta, Kuzmanovic con un gran destro costringe Bardi al volo plastico, ma il portierino di proprietà dell’Inter non può nulla allo scadere del primo tempo, sulla voleè di Palacio, imbeccato da Jonathan.

PAULINHO. Il Livorno pare definitivamente morto ma il match al 9′ della ripresa si riaccende grazie a Paulinho che sfrutta una serie di blocchi in area per sfuggire a Samuel e girare di destro all’incrocio sull’angolo battuto da Greco. Il «Picchi» torna a crederci e Di Carlo gioca subito le carte Duncan ed Emeghara.

EMEHGARA. Decisivo è proprio l’ingresso del nigeriano, che torva il clamoroso pareggio a fine gara. Dopo gli errori sotto porta dei vari Icardi e Palacio, Guarin da metà campo effettua un retropassaggio assassino, Emeghara in velocità infila Samuel e batte di destro Handanovic mandando in estasi il Livorno in festa.

CLASSIFICA. Per l’Inter infatti il pareggio brucia più di una sconfitta, anche perché  la Fiorentina, che così può respirare, resta tre gradini più in alto. La formazione di Di Carlo, invece, resta terzultima ma è stata l’unica squadra delle 5 in lotta per la salvezza non aver perso in questo turno: il Bologna è solo un punto più in alto, il Chievo due e, soprattutto, il morale ora è di nuovo molto alto.

 

Inter, Livorno


Massimiliano Mugnaini

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741