SerieB - battuto il Pescara 2-0,

L’Empoli è in serie A. E pensa già al derby con la Fiorentina.

di Paolo Padoin - - Cronaca, Sport

Tavano, 22 gol

Tavano: 22 gol

EMPOLI – L’Empoli torna, dopo 6 anni, in serie A. Agli azzurri mancava un punto per tagliare il fatidico traguardo che riporta gli azzurri nella massima serie insieme ai cugini viola. Non a caso già da stasera a Empoli si pensa al derby con la Fiorentina. Ne hanno conquistati 3 battendo 2-0 il Pescara. La città era col fiato sospeso, la meta era vicinissima, restava l’ultimo sforzo, l’ultimo ostacolo da superare di slancio: il Pescara di Serse Cosmi.
Oltre 12.000 tifosi hanno riempito le gradinate del Castellani per spingere i loro beniamini verso la vittoria e la conquista dell’ambito traguardo. Striscioni beneauguranti, uno particolarmente singolare in omaggio all’allenatore empolese, costretto in tribuna dalla squalifica: “SARRI…VA”. Un altro molto spiritoso: “Tutt’A pposto”. In tribuna due grandi bomber, Totò di Natale e Alberto Gilardino, hanno applaudito il gol di Ciccio Tavano.
PUBBLICO – Il pubblico ha incitato incessantemente la squadra, sospingendola letteralmente verso il traguardo, un tredicesimo giocatore essenziale per il balzo in serie A. L’Empoli ha però ripagato i suoi sostenitori con una prova non entusiasmante dal punto di vista del gioco. Troppo importante la posta in palio. Il primo tempo è stato soporifero, ma nel secondo, appena migliore, il risultato è stato raggiunto. Con questa vittoria, fra l’altro, è stato eguagliato il record di 7 vittorie consecutive in casa, che resisteva dal 2001.
PROMOZIONE – Questa è la quinta promozione degli azzurri nella massima serie. La prima nel 1986, quando Empoli ancora non aveva uno stadio adatto per la serie A, tanto che le prime partite casalinghe furono giocate allo stadio di Firenze. Dopo quasi 10 anni di permanenza in serie B seguono altre tre promozioni nel 1997, nel 2002, nel 2005.
Una sciarpata e i cori finali dei tifosi hanno festeggiato la meritata promozione, venuta dopo la beffa dello spareggio dello scorso anno col Livorno. Del resto l’Empoli ha giocato quest’anno un campionato ad altissimo livello, secondo solo al Palermo.
PRESIDENTE – Adesso la parola passa al Presidente Fabrizio Corsi e al Direttore Sportivo Marcello Carli. Nelle dichiarazioni di fine partita hanno promesso di rinforzare la squadra. Terranno stretti i due gioielli, la coppia del gol Tavano – Maccarone? Sarà compiuto certamente ogni sforzo per realizzare quel rafforzamento che permetta alla squadra di essere competitiva anche in serie A. Ma con buon senso, senza compromettere per questo gli equilibri finanziari della Società.
E l’anno prossimo al Castellani vedremo gli azzurri lottare con Juventus, Roma, Napoli, Fiorentina, Inter e Milan. La città, la società, la squadra e i tifosi empolesi l’hanno ampiamente meritato.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: