Lavoro: garanzia giovani fa flop dappertutto, tranne che in Toscana

A Prato e Rimini più occasioni di lavoro per i giovani 30enni
A Prato e Rimini più occasioni di lavoro per i giovani 30enni
A Prato e Rimini più occasioni di lavoro per i giovani 30enni

ROMA – Le statistiche nazionali sul piano del governo Garanzia giovani mostrano che finora i risultati non sono molto incoraggianti. Crescono le iscrizioni ma non partono le offerte di lavoro e di opportunità. Sono 189.111 i ragazzi che si sono registrati ad oggi, 49.357 sono stati convocati dai servizi per il lavoro e 31.297 hanno ricevuto il primo colloquio di orientamento; sono solo 11.703 le occasioni di lavoro, per un totale di posti disponibili pari a 16.949.
Più della metà dei giovani (101.168) si sono iscritti attraverso il sito nazionale  e 87.943 attraverso i portali regionali.

PROVENIENZA – La provenienza geografica (residenza) rivela che la maggior parte dei richiedenti risiede in Sicilia con 32.681 unità, pari al 17% del totale, in Campania con il 14% (26.854 unità) e nel Lazio con il 7% (13.040 unità). Queste tre regioni insieme assorbono quindi circa il 35% delle adesioni. Per titolo di studio, i giovani registrati sono così suddivisi: il 21% ha conseguito una laurea, il 56% risulta essere diplomato, infine il rimanente 23% risulta avere un titolo di studio di terza media o inferiore. Secondo la rilevazione relativa a Garanzia giovani di fine luglio realizzata dall’associazione delle agenzie private (Assolavoro)  su 9.424 posti di lavoro complessivi, 8.715 venivano dalle Agenzie per il Lavoro (solo 606 direttamente dalle aziende, solo 103 dai Centri per l’Impiego).

COLLOQUI – Molti ragazzi del sud si sono iscritti nelle proprie regioni di residenza, chiedendo di ricevere un’offerta nei loro territori, che, si sa, sono più in difficoltà a offrire lavoro. Il 71,2% delle occasioni di lavoro è infatti concentrato al Nord, il 14,9% al Centro e il 13,8% al Sud. Per spostarsi in giro per l’Italia e sostenere colloqui di orientamento un giovane deve pagare di tasca propria viaggi, trasporti e soggiorni: ciò che fa sfumare i viaggi della speranza, dal momento che il colloquio di orientamento non è un’offerta concreta di lavoro e risulta quindi scarsamente attrattivo per giovani che da tempo cercano lavoro. La stessa comunicazione appare insufficiente: un recente sondaggio rivela che l’85% dei giovani non sa nulla o quasi nulla della Garanzia giovani.

TOSCANA – E’ dal 28 aprile che in Toscana, il portale on line per aderire a Garanzia Giovani, è disponibile per la registrazione dei giovani tra i 15 e i 29 anni che non lavorano e non frequentano un corso scolastico o formativo per conseguire un titolo di studio. I Giovani che hanno aderito fino ad oggi sono 10.987 con una partecipazione abbastanza simile fra i ragazzi e le ragazze. Sulla distribuzione territoriale si registrano a Firenze, Livorno e Pisa le adesioni più consistenti. Nell’andamento dei periodi di adesione si individuano nelle prime settimane i picchi più alti, mentre una certa regolarità del flusso si delinea nell’ultimo periodo . La maggior parte dei Giovani che hanno aderito sono di cittadinanza italiana. Solo il 5% sono di nazionalità straniera e fra questi prevalgono gli albanesi, rumeni e marocchini. I giovani compresi nella fascia di età 15-24 rappresentano una percentuale più alta (58%) di quelli appartenenti alla fascia di età 25-30 (42%).

PROVINCE – I Centri per l’impigo della Toscana sui 10.987 Giovani che hanno aderito hanno suscitato attrazione anche per un numero notevole di ragazzi domiciliati fuori dalla Toscana: 1.760 provengono da altre regioni e rappresentano il 16% del totale. Le province che attraggono maggiormente sono Firenze (858) Pisa (263) e Siena (208). I Centri per l’impiego della Toscana hanno iniziato a ricevere i giovani dal 15 maggio e già sono stati fatti 6.254 colloqui di orientamento, sono stati siglati 4.841 patti di attivazione e definiti 4.513 profili. Una buona percentuale che dimostra la serietà del lavoro delle istituzioni regionali. maggiori informazioni possono essere reperite sul sito apposito della Regione toscana

giovani, Lavoro, Toscana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080