San Frediano: verso la «rivoluzione» della viabilità

Firenze, piazza del Carmine pedonale dall’11 gennaio. E dal 15 dicembre via il parcheggio al Cestello

di Domenico Coviello - - Cronaca

Piazza del Carmine a Firenze

Piazza del Carmine a Firenze

FIRENZE – Sempre più vicina la pedonalizzazione di piazza del Carmine in San Frediano, la cui ora «X» sarà il 11 gennaio 2015. E a poco meno di un mese dalla storica svolta per gli abitanti dell’Oltrarno, al via le manovre preparatorie: da lunedì 15 dicembre revoca del parcheggio a pagamento in piazza Cestello, che diventerà ad uso esclusivo dei residenti – circa 80 posti – dopo alcuni interventi per la riorganizzazione degli spazi destinati alla sosta. In San Frediano c’è malessere. La popolazione del quartiere è spaccata. In tanti, fuori dai comitati organizzati, hanno raccolto centinaia di firme per chiedere al Comune di congelare il progetto assicurando prima adeguati spazi di parcheggio alternativi a quelli che spariranno con la pedonalizzazione del Carmine. Le alternative proposte finora da Palazzo Vecchio non sono infatti considerate adeguate da molti cittadini dell’Oltrarno.

Ma dal Comune al momento non ci sono ripensamenti: si procede. Dalle ore 8 del 15 dicembre, fa sapere Palazzo Vecchio in una nota, in piazza del Cestello scatterà quindi il divieto di sosta per tutti i veicoli: una volta terminati i lavori la sosta continuerà ad essere vietata eccetto che per residenti Ztl settori A e B muniti di contrassegno, dei mezzi degli invalidi e di quelli per i trasporto merci con contrassegno negli spazi loro riservati.

Previste inoltre alcune modifiche della viabilità nella zona intorno alla piazza. Prima di tutto sarà riaperta al transito via del Cestello: saranno infatti rimossi i paletti e le catene in modo che da consentire la svolta dei veicoli da Borgo San Frediano verso la piazza. Cambieranno senso di marcia via del Piaggione (senso unico da piazza del Cestello verso via del Tiratoio in modo che l’accesso sia consentito soltanto attraverso un itinerario sorvegliato dalla porta telematica di Borgo San Frediano), via del Tiratoio (nel tratto tra via del Piaggione-lungarno Soderini si circolerà da piazza del Tiratoio verso lungarno Soderini). La nuova organizzazione della sosta scatterà non appena saranno terminati i lavori di segnaletica orizzontale e verticale.

Scatteranno mercoledì 17 dicembre i primi provvedimenti in piazza del Carmine per consentire l’esecuzione di alcuni interventi propedeutici alla riorganizzazione della piazza e al riassetto complessivo della viabilità della zona. In concreto nella corsia di transito tra Borgo San Frediano-Borgo Stella la sosta sarà riservata ai residenti Ztl settori A-B.

Nella corsia di transito da Borgo Stella a piazza Piattellina sarà istituito un senso unico di marcia verso piazza Piattellina: sul lato edifici saranno collocati posti auto per residenti, come pure sulla striscia opposta alla chiesa. Senso unico anche nella corsia di transito da via Santa Monaca a Borgo Stella e delimitazione di posti per residenti sempre sul lato edifici. Nella complessiva riorganizzazione della sosta sono previsti anche posti per invalidi e per il carico e scarico delle merci. Modifiche per la sosta anche in via Santa Monaca (sul lato numero civici pari), dove potranno parcheggiare, negli spazi loro dedicati, i residenti, i mezzi del trasporto merci e gli scooter.

Tag:, ,

Domenico Coviello

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: