Mercato non facile per i viola

Fiorentina, il sogno è Muriel. Ma c’è la rosa da sfoltire: in tanti con la valigia pronta

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Josip Ilicic torna titolare contro l'Inter

Josip Ilicic potrebbe essere utilizzato come pedina di scambio in qualche operazione di mercato

FIRENZE. La verità è che il mercato della Fiorentina non è ancora entrato nel vivo. Caso Neto a parte (per la cui risoluzione si aspetta il ritorno del portiere dal Brasile a inizio settimana prossima), tutti gli altri sono movimenti potenziali, senza nessuna trattativa che sia realmente vicina alla conclusione. Né in uscita, né tanto meno in entrata. D’altra parte le direttive societarie sono chiare: prima occorre sfoltire la rosa troppo ampia, poi, semmai, consegnare a Montella i rinforzi chiesti.

MURIEL  Non è un mistero che il tecnico voglia un attaccante. Di nomi se ne sono fatti tanti, ma da oggi c’è una certezza: alla Fiorentina piacerebbe Luis Muriel. A dirlo è stato lo stesso attaccante colombiano parlando con i media del suo paese. «Penso proprio che lascerò Udine – ha detto -. Oltre che alcune squadre inglesi, in Italia si sono fatte avanti Milan e Fiorentina, ma al momento la mia destinazione più probabile è la Sampdoria».

ILICIC  A stretto giro di posta, in giornata, è arrivata la risposta del ds friulano Giarretta che ha negato come l’Udinese voglia privarsi del sudamericano, ma l’impressione è che il giocatore alla fine se ne andrà. L’arma per scavalcare la Sampdoria, i viola potrebbero avercela in casa. Si tratta di Josip Ilicic: una trattativa con il club dei Pozzo potrebbe essere intavolata sulla base di uno scambio, visto che lo sloveno a Udine ha diversi estimatori.

CESSIONI  Sul piatto, però, bisognerà mettere anche qualche euro e qui arriva il problema. Perché, come detto, prima i dirigenti viola devono assolutamente monetizzare. Oltre a Ilicic, sul mercato ci sono i vari El Hamdaoui, Iakokenko, Brillante, Hegazy e, con buone probabilità, Marko Marin, anche se il tedesco che fino a qualche settimana fa sembrava in rampa di lancio, vorrebbe comunque restare in viola almeno fino a fine stagione per convincere Montella a dargli una chance.

OFFERTE. E nessuno di questi giocatori, al momento, ha degli estimatori che fanno la coda. Pur di sfoltire la rosa, i direttori sportivi viola non hanno grandi pretese economiche, ma piazzare gli esuberi non sarà comunque facilissimo. Perciò, Muriel a parte, in questo momento parlare di obiettivi dispendiosi come Giovinco ha poco senso. Meno ancora del brasiliano Pato, che potrebbe sì lasciare il Brasile ma per approdare in Turchia, al Fenerbache.

PARMA. Intanto Montella e i giocatori sono ancora in vacanza. Il rientro a Firenze è previsto per lunedì 29 dicembre, mentre i sudamericani potranno arrivare anche il giorno successivo. Ben diverso il clima in casa Parma. La prossima avversaria dei viola, il 6 gennaio quando riprenderà il campionato, sta già sgobbando. Complice la disastrosa classifica, Donadoni aveva fissato il raduno per stamattina. A Collecchio, i crociati hanno trovato i campi imbiancati da una fitta nevicata ma dopo una seduta in palestra hanno lavorato anche all’aperto, nonostante le difficili condizioni atmosferiche.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Giornalista

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.