Skip to main content

Economia, Padoan: il 2015 sarà l’anno dello sviluppo, anche grazie a Expo2015

Renzi e Padoan
Renzi e Padoan

Il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan, solitamente misurato e equilibrato nei suoi giudizi e nelle sue previsioni, si è lasciato trasportare per una volta dall’ottimismo smodato e dalle promesse esagerate, caratteristica peculiare del suo principale, il premier Matteo Renzi.

Aprendo i lavori della 38^ riunione del Consiglio dei governatori dell’Ifad (Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo), Padoan ha affermato: «Il 2015 sarà un anno decisivo per lo sviluppo. Un anno di svolta a livello mondiale, per fare il punto sugli Obiettivi di sviluppo del millennio e elaborare una nuova agenda ambiziosa per lo sradicamento della poverta’ e lo sviluppo sostenibile.  – E ha poi aggiunto – A livello europeo, il 2015 è stato dichiarato anno europeo dello sviluppo, è la prima volta che un anno europeo ha una prospettiva così espansiva».

Si tratta, ha proseguito, di una «grande occasione per richiamare l’attenzione dei contribuenti di tutta Europa sul fatto che ogni euro speso nello sviluppo può portare benefici sia a cittadini dei paesi in via di sviluppo sia a cittadini europei».

Infine il 2015 sarà l’anno dell’Expo di Milano: «un’opportunità per pensare alle contraddizioni che esistono nel nostro mondo dove da una parte 800 milioni di persone sono cronicamente denutrite e, dall’altra, molti muoiono per malattie legate ad una dieta troppo ricca». I governi, ha affermato Padoan, «hanno una grande responsabilità nell’attuare politiche economiche sostenibili, anche attraverso l’uso responsabile di risorse pubbliche, ma gli sforzi interni devono essere sostenuti dalla cooperazione e dalla solidarietà». Quelli che abbiamo di fronte, ha concluso il ministro, «sono anni difficili. Siamo chiamati a dare forma a una nuova partnership globale a cui tutti devono dare il loro contributo. L’Italia è pronta a fare la propria parte».

2015, padoan, ripresa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741