Skip to main content

Europol: la lista dei 45 super ricercati dalle polizie europee. Ci sono Messina Denaro e Fazzalari

ricercati

BRUXELLES – Europol ha deciso di pubblicare online, come avviene da tempo negli Stati Uniti, i volti e i nomi dei latitanti che sono attivamente ricercati dagli inquirenti di tutta Europa. E’ una lista varia: si comincia con il superricercato Salah Abdeslam – l’unico sopravvissuto fra i terroristi delle stragi di Parigi del 13 novembre – e si arriva all’italiano Ernesto Fazzalari, 45 anni, descritto come «spietato assassino», esponente dell’omonima ’ndrina, co-protagonista della famigerata faida di Taurianova, una delle più sanguinose vicende di ’ndrangheta. Non poteva mancare Matteo Messina Denaro, detto “U siccu” («il magro») , capo e rappresentante indiscusso della mafia trapanese, probabilmente il boss più influente di tutta Cosa Nostra siciliana.

La “lista nera” annovera al momento 45 nominativi fra i quali c’è anche una donna, Marina Cecilia Kettunen, finlandese di trent’anni che si pensa essere stata la mente di numerose frodi, perfino ai danni del bilancio comunitario.

Anche i singoli cittadini potranno contribuire attivamente alla formazione della lista inviando segnalazioni, eventualmente anonime, all’indirizzo www.eumostwanted.eu. Per ogni delinquente o terrorista sono fornite una foto segnaletica e la descrizione degli addebiti a suo carico, corredate da un numero di telefono per mettersi in contatto con gli inquirenti. Realizzato in collaborazione con “enFast-1”, rete continentale di specialisti investigativi, il sito comunitario è disponibile in diciassette lingue (ma non in Italiano). Su alcuni du loro c’è anche una taglia. Wanted davvero.

Europol, lista, ricercati


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741