Tutti di nazionalità rumena

Arezzo: presi gli autori del colpo all’Unieuro. Emesse ordinanze di custodia cautelare in carcere

di Paolo Padoin - - Cronaca

AREZZO – Erano ladri professionisti, perennemente in trasferta, e per questo difficili da intercettare, ma ora la banda del buco è finita in carcere: è accusata anche di aver commesso il colpo all’Unieuro di Arezzo nel marzo scorso.
Stamattina in provincia di Roma i militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia dei carabinieri di Arezzo, con l’ausilio dei carabinieri di Frascati, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Arezzo, Annamaria Loprete, nei confronti di quattro uomini accusati di aver compiuto furti in negozi specializzati di telefonia e materiale elettronico in varie province della Toscana e nel Lazio.
In particolare, avevano assaltato l’Unieuro di Arezzo a marzo e altri due negozi ad Orbetello (Grosseto) e a Formello (Roma), nei successivi mesi di aprile e maggio.

I tre uomini arrestati (il quarto è tuttora irreperibile), tutti di nazionalità romena e domiciliati a Roma, utilizzavano il medesimo modus operandi nel compiere furti: dopo aver effettuato approfonditi sopralluoghi nei giorni precedenti, durante la notte del colpo partivano da Roma e, raggiunto l’obiettivo, si introducevano nei negozi perforando gli accessi mediante l’utilizzo di fiamme ossidriche e torce frontali.
Nell’occasione del furto compiuto in Arezzo, i malfattori si impossessavano di numerosi smartphone, tablet, macchine fotografiche e altro materiale elettronico per un valore complessivo di oltre 45.000 euro.

 

Tag:, , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: