In prima fila nche australiani e giapponesi

Firenze, Pitti Uomo numero 92: dal 13 al 16 giugno alla Fortezza. Ecco le novità

di Donatella Righini - - Cronaca, Economia, Top News

Stampa Stampa

 

FIRENZE – Sta per prendere il via l’edizione 92 di Pitti Immagine Uomo, dal 13 al 16 giugno, alla Fortezza da Basso a Firenze. Ospiti speciali saranno i nomi più promettenti della scena fashion australiana, grazie al il progetto speciale GUEST NATION, presentato da Fondazione Pitti Immagine Discovery e da The Woolmark Company.  Otto giovani designer australiani sono stati selezionati in collaborazione con Australian Fashion Chamber come protagonisti di GUEST NATION AUSTRALIA,  per la prima volta inseriti in un evento internazionale di moda, per presentare le loro collezioni alla Fortezza da Basso nell’area speciale dello Spazio Carra (Padiglione Centrale – Piano Inferiore). A ciascuno stilista è stato chiesto di realizzare la propria collezione Primavera/Estate utilizzando lana Merino australiana. Gli otto brand protagonisti saranno: Chris Ran Lin, Commas, DoubleRainbouu, Ex Infinita, P.E Nation, Senes Besim, Strateas. Carlucci, Ten Pieces Il lavoro dei designer sarà accompagnato da una mostra fotografica e progetto digitale concepito per l’occasione dal celebre fotografo australiano Bartolomeo Celestino, che si concentra nella sua ricerca sui temi della serialità, del ritorno alla natura e della sua sublimazione, utilizzando formati panoramici per dare rappresentazione ai suggestivi paesaggi australiani.

Tra le altre sezioni più richieste a Pitti Uomo, Touch! (progetto disegnato per il mondo degli stili più visionari e cutting edge) esprime l’eclettismo del guardaroba maschile contemporaneo, vissuto tra ricerca e internazionalità. A questa edizione Touch! si presenta per la prima volta al Padiglione Medici, location strategica all’interno del salone, creando una nuova linea di continuità con sezioni come Unconventional e L’Altro Uomo. UNCONVENTIONAL, l’area di Pitti Uomo che racconta gli stili luxury underground, raddoppia la propria superficie espositiva nei due spazi degli Archivi, presentando una selezione internazionale ed esclusiva di collezioni dalla forte personalità: per un guardaroba iper contemporaneo, agender, per esprimersi fuori dagli schemi. In questa edizione ci sarà anche un progetto speciale che punterà i riflettori su 6 talentuosi designer giapponesi. L’Altro Uomo, la sezione che da sempre a Pitti Uomo definisce le più avanzate avanguardie stilistiche, avrà un set design pensato dallo studio di progettazione Andrea Caputo e lancia una proposta unica di collezioni di abbigliamento e accessori che riflettono una creatività capace di anticipare e dettare i mutamenti del gusto.

Pitti Immagine rilancia anche su MAKE, la sezione che valorizza la riscoperta dell’artigianato. Per la prima volta strategicamente in scena alla Sala della Ronda, all’interno del percorso della ricerca a Pitti Uomo – tra le sezioni Futuro Maschile e Open – una nuova generazione di artigiani da tutto il mondo con i loro pezzi raffinati, di fattura speciale ma al passo con il contemporaneo.

A MAKE sarai di scena anche il progetto speciale UNSCENT Glove Lovers di Intertrade Group con Thomasine, che esplora un connubio antico e moderno come quello tra fragranze e guanti.

Anche Futuro Maschile, che è da sempre una delle sezioni più ambite, si amplia, in questa edizione, in termini di superficie espositiva e numero dei brand, e alla storica location della Sala delle Nazioni aggiunge l’Arena Strozzi, uno spazio dedicato ad accogliere collezioni ultra-selezionate dall’anima sportswear di ricerca. Una proposta stilistica sofisticata e sempre più aperta al nuovo.

Infine, ma non ultimo, Pitti Uomo 92 presenta la nona edizione di WHO IS ON NEXT? UOMO, il progetto destinato alla ricerca di nuovi talenti – italiani o basati in Italia – nella moda maschile, organizzato da Fondazione Pitti Immagine Discovery e promosso da Pitti Uomo in collaborazione con Altaroma e L’Uomo Vogue.

Una giuria composta da top buyer, giornalisti e opinion maker, valuterà le collezioni dei finalisti decretando il vincitore, che avrà la possibilità di essere il protagonista di uno degli eventi speciali dell’edizione successiva di Pitti Uomo, e presentare il suo talento alla platea internazionale della manifestazione. Le loro collezioni saranno presentate al pubblico di Pitti Uomo all’interno del percorso della manifestazione, nelle sue differenti sezioni, con l’intento di valorizzare al meglio la loro creatività e il loro stile. La proclamazione del vincitore sarà martedì 13 giugno a Palazzo Vecchio, in occasione della cerimonia di inaugurazione di Pitti Immagine Uomo 92.

Tag:, ,

Donatella Righini

Donatella Righini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.