Un'iniziativa di Confesercenti Toscana

Impresa 4.0: l’impatto sulle PMI del commercio e del turismo

E’ forte l’esigenza di sostenere processi di digitalizzazione ed innovazione del settore dei servizi. Vi è la necessità di applicare il concetto di Industria 4.0, non solo al settore manifatturiero, anche al commercio, turismo e logistica.

 

E’ notizia degli ultimi giorni la volontà di cambiare il nome del progetto da Industria 4.0 a Impresa 4.0, come annunciato dal Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda durante l’Assemblea Nazionale di Confesercenti; ciò a significare il bisogno di estendere all’impresa diffusa i contenuti di innovazione e servizi del piano.

 

All’interno di Confesercenti è partita un’approfondita riflessione sulle tematiche legate al concetto di innovazione e digitalizzazione delle PMI; sono stati messi in campo progetti per individuare obiettivi e strategie nell’ottica di realizzare un pacchetto innovativo di servizi per le imprese. E’ fondamentale lavorare per lo sviluppo di strumenti e servizi sempre più adeguati all’economia 4.0 (digitale, interconnessa e sharing) da mettere a disposizione delle MPMI di turismo e commercio.

 

Proprio in quest’ottica, Confesercenti Toscana ha organizzato venerdì 23 giugno l’iniziativa “Impresa 4.0:  l’impatto sulle PMI del terziario e sugli intermediari” alla presenza di Nico Gronchi Presidente Confesercenti Toscana, Mauro Bussoni Segretario generale Confesercenti Nazionale, Alessandro Innocenti Professore ordinario di politica economica Università di Siena, Albino Caporale Direttore attività produttive Regione Toscana, Michele Porciatti Consulente di strategia e finanza d’impresa, Lucio Scognamiglio Presidente Eurosportello Confesercenti.

 

Nel corso dell’iniziativa è emerso che nel settore dei servizi per quanto attiene il concetto di “Industria 4.0” è stato fatto ben poco; ed è, per questo, fondamentale lavorare per sviluppare una strategia che porti a risultati concreti.

 

“Questi momenti di confronto sono estremamente importanti per comprendere lo “stato di digitalizzazione e informatizzazione” delle imprese; sono emersi spunti interessanti che ci permettono di portare avanti un lavoro sinergico e concreto, volto alla creazione di strumenti e servizi per far sbarcare le nostre imprese nel 4.0. – ha affermato Nico Gronchi Presidente Confesercenti Toscana – A questa iniziativa ne seguiranno altre, nel corso delle quali avremo modo di presentare e discutere le nostre proposte di intervento.”

commercio, imprese, Turismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080