Saldi estivi: partiti oggi, 1 luglio, in tutt’Italia. I consumatori avvertono, attenti ai prodotti obsoleti

ROMA – Consumatori a caccia di sconti pronti ai nastri di partenza. Da oggi 1 luglio sono scattati in tutta Italia i saldi estivi, per i quali si prevedono budget di spesa più o meno in linea con il passato, ma anche una crescente incertezza, legata soprattutto a ragioni economiche. Confesercenti prevede che si spenderanno in media circa 220 euro a famiglia, in linea con le rilevazioni dello scorso anno.

Cresce però l’incertezza dei consumatori: un italiano su tre – secondo l”indagine previsionale di Confesercenti – è ancora indeciso, soprattutto per ragioni economiche, se partecipare o meno alle vendite di fine stagione estive; e anche tra chi approfitterà dei saldi, solo uno su due ha già stabilito un budget. Fiduciosi ma non troppo i commercianti: per il 66% i saldi andranno come lo scorso anno, senza crescere né diminuire.

Aumentano invece gli sconti, stima ancora Confesercenti: un negozio su quattro partirà dal 50%. Ma l’Unione Nazionale Consumatori chiede invece ai commercianti di alzare gli sconti e di non confermare l’andamento al ribasso che l’Istat ha registrato dai saldi invernali del 2015 a quelli del 2017: se infatti fosse confermato questo trend – avverte il presidente Roberto Dona – abbigliamento e calzature segnerebbero un abbassamento dei prezzi del 21,5%, ben lontani dal record raggiunto nel gennaio 2015, pari al -23,4%.

A preoccupare i commercianti c’è però la mossa di alcune catene e monomarca che hanno anticipato gli sconti. I saldi sono di fatto già partiti in 1 negozio su 3 in tutta Italia, conferma il Codacons che chiede di rivedere le legge, liberalizzando il settore: i saldi di fine stagione, secondo l’associazione dei consumatori, sono infatti ormai obsoleti, perché hanno perso appeal tra i consumatori, oltre che per la crisi, per l’avvento del commercio online che permette di acquistare tutto l”anno prodotti scontati.

consumatori, estivi, saldi, sconti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080