La soddisfazione di Confesercenti Toscana

Niente pasti per gli affittacamere. Arriva la proroga dalla Regione

Il Consiglio Regionale, con voto unanime, ha prorogato da 6 a 12 mesi dall’entrata in vigore del Testo unico il termine di adeguamento al divieto per gli affittacamere di somministrare alimenti e bevande, con l’eccezione della prima colazione per i bed and breakfast.

 

Entro gennaio 2018 gli affittacamere dovranno cessare l’attività di somministrazione di alimenti e bevande. L’atto va a modificare l’articolo 55 del Testo Unico del sistema turistico regionale.

 

“Come Confesercenti siamo soddisfatti dell’approvazione della proroga inerente al divieto per gli affittacamere di somministrare alimenti e bevande; abbiamo lavorato per ottenere questo risultato e per questo esprimiamo la nostra soddisfazione – afferma Gianni Masoni Responsabile Turismo Confesercenti Toscana – La modifica viene apprezzata, anche perché arriva nel pieno della stagione turistica; in questo modo si evita di causare danni agli operatori che avevano accettato prenotazioni nei mesi antecedenti l’entrata in vigore della norma”.

 

“Adesso è necessario lavorare per trasformare tale proroga in una norma definitiva. Come Confesercenti ci impegneremo affinchè questo avvenga”. – conclude Gianni Masoni

 

Turismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080