Bomba Firenze: anarchici scarcerati, procura fa giustamente appello

FIRENZE – La procura di Firenze fa appello al tribunale del riesame contro le scarcerazioni di sei anarchici sugli otto fermati il 3 agosto scorso come presunti autori, a vario titolo, dell’attentato dinamitardo di Capodanno alla libreria Il Bargello di Casapound dove un ordigno esplose ferendo gravemente l’artificiere della polizia Mario Vece, e per l’assalto alla caserma dei carabinieri di Rovezzano del 21 aprile 2016. La decisione di fare ricorso è stata presa in una riunione degli inquirenti che si occupano dell’inchiesta. Il ricorso è contro il provvedimento dei gip di Firenze e Roma, in particolare contro le cinque scarcerazioni, su sei posizioni, decise dal giudice Fabio Frangini di Firenze che solo per un indagato, Salvatore Vespertino, 30 anni, ha convalidato il fermo e confermato l’arresto in carcere, rimettendo in libertà tutti gli altri fermati a Firenze. Il secondo fermato che al momento resta in carcere è Pierloreto Fallanca, 30 anni, per decisione del gip di Lecce Carlo Cazzella.

anarchici, gip, inchiesta, scarcerazioni


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080