Tentativo di concilizaione fallito

Città metropolitane: sciopero nazionale il giorno 6 ottobre 2017

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

ROMA – Le Segreterie Nazionali di Cgil, Cisl e Uil, preso atto del risultato negativo del tentativo di conciliazione di cui all’art2, comma 2 della legge 146/90 e s.m. esperito in data 04/07/2017 presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e relativo alla vertenza del personale delle Province e Città Metropolitane, proclamano lo sciopero nazionale per l’intera giornata o turno di lavoro di tutto il personale delle Province e città Metropolitane per il giorno 6 ottobre 2017.
Nella predetta giornata di sciopero saranno garantiti solo i servizi minimi essenziali, fermo restando l’onere da parte degli enti coinvolti di darne opportuna conoscenza all’utenza.
FP CGIL CISL FP UIL FPL
Serena Sorrentino Maurizio Petriccioli Michelangelo Librandi

Il 28 luglio era stato comunicato da Cgil, Cil e Uil l’avvio del percorso di mobilitazione per Province e Città Metropolitane resosi necessario al fine di trovare soluzioni alla situazione di estrema difficoltà che stanno vivendo questi enti, indicandovi anche le iniziative a sostegno della vertenza. A seguito della proclamazione dello stato di agitazione e conseguente richiesta di avvio delle procedure di raffreddamento dei conflitti di cui alla Legge 146/90 e s.m.i., il giorno 4 agosto si è tenuto, presso il Ministero del Lavoro, l’incontro per il tentativo di conciliazione che ha avuto esito negativo. In coerenza, quindi, con il percorso condiviso Cgil Cisl e Uil hanno proclamato lo sciopero nazionale di Province e Città Metropolitane per il giorno 6 ottobre 2017, intera giornata/turno di lavoro. Resta confermato l’impegno a programmare assemblee in tutte le Province e  Città Metropolitane nella settimana 11 – 15 settembre, oltre a tutte le iniziative a sostegno della vertenza.
FP CGIL CISL FP UIL FPL
(Bozzanca) (Di Girolamo) (Ilari)

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.