Spendibili anche in agriturismo, mercatini e spacci aziendali

Buoni pasto: da settembre saranno cumulabili fino a un massimo di 8

ROMA – Novità in vista per l’autunno per i consumatori che possiedono i buoni pasto: da settembre sarà possibile usarli e spenderli anche «nell’ambito delle attività di agriturismo, di ittiturismo», nei mercatini e negli spacci aziendali. Lo prevede un decreto del ministero dello Sviluppo economico, pubblicato in gazzetta ieri che entrerà in vigore dal 9 settembre prossimo (in effetti l’11 perché il 9 è un sabato). Saranno utilizzabili per l’intero «valore facciale», ovvero non ci sarà il resto, e saranno cumulabili fino a un massimo di 8.

I buoni, in forma cartacea o elettronica, saranno spendibili – prevede il decreto – «esclusivamente dai lavoratori subordinati a tempo pieno o parziale, anche qualora l’orario di lavoro non preveda una pausa per il pasto, nonché dai soggetti che hanno instaurato con il cliente un rapporto di collaborazione anche non subordinato. I ticket non sono cedibili né cumulabili oltre il limite di 8 buoni, né commercializzabili o convertibili in denaro e sono utilizzabili solo dal titolare. Inoltre, sono utilizzabili esclusivamente per l’intero valore».

L’articolo 3 del decreto pubblicato ieri in Gazzetta elenca tutti i vari tipi di esercizio in cui si possono spendere i ticket. Sono compresi quelli preposti a esercitare «la somministrazione di alimenti e bevande; l’attività di mensa aziendale ed interaziendale; la vendita al dettaglio, sia in sede fissa che su area pubblica, dei prodotti appartenenti al settore merceologico alimentare (quindi i mercati e mercatini ndr); la vendita al dettaglio nei locali di produzione e nei locali attigui dei prodotti alimentari; la vendita al dettaglio e la vendita per il consumo sul posto dei prodotti provenienti dai propri fondi», agriturismi e ittiturismi. Ovviamente «resta ferma la necessità del rispetto dei requisiti igienico sanitari prescritti dalla normativa vigente».

8, buoni pasto, cumulo, spesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080