Nessun arretramento sulla riforma Fornero

Pensioni, Def: altolà di Bankitalia e Corte dei Conti. Occupazione, 1 milione di posti in più nei prossimi anni

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Stampa Stampa

Persiste la fase di significativo miglioramento del mercato del lavoro ed è prevedibile un ulteriore progressivo aumento dell’occupazione nei prossimi mesi e anni. Lo afferma il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, in audizione sulla Nota al Def. Padoan ha parlato di 1 milione di posti in più rispetto al punto minimo di settembre del 2013. In Italia – ha detto il ministro in un altro passaggio – ritorna il consolidamento della crescita e la ripresa dell’economia italiana sta guadagnando robustezza, in un quadro di prospettive di crescita positiva europeo. Ci sono le condizioni per un ulteriore rafforzamento della crescita nel terzo trimestre, ha aggiunto.

Intanto arriva un altolà da Corte dei Conti e Bankitalia sulle pensioni.  Ogni arretramento sul fronte pensioni esporrebbe il comparto e quindi la finanza pubblica in generale a rischi di sostenibilità. Lo afferma il presidente della Corte dei Conti, Arturo Martucci, in audizione sulla Nota di aggiornamento al Def di fronte alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato. La Corte invita a confermare i caratteri strutturali della riforma Fornero, a partire dai meccanismi di adeguamento automatico di alcuni parametri (come i requisiti anagrafici di accesso alla evoluzione della speranza di vita e la revisione dei coefficienti di trasformazione). Le ultime proiezioni sulla spesa pensionistica mettono in evidenza l’importanza di garantire la piena attuazione delle riforme approvate in passato, senza tornare indietro, afferma anche il vicedirettore generale di Bankitalia, Luigi Federico Signorini, in audizione sulla Nota di aggiornamento al Def.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.