Qualificazioni Mondiali 2018

Italia pari (fra i fischi) con la Macedonia: 1-1. E’ seconda, ma la certezza dei play off non c’è. Classifica

di Ernesto Giusti - - Sport, Top News

Chiellini: suo il gol dell’Italia alla Macedonia

TORINO – Più difficile del previsto. L’Italia pareggia fra i fischi (1-1) con la Macedonia ed è matematicamente seconda nel gruppo G di qualificazione ai Mondiali 2018, ma non ha ancora la certezza di andare agli spareggi. Per raggiungerli serve un punto nell’ultima partita a Scutari, contro l’Albania. Ai play off europei vanno infatti le otto migliori seconde dei nove gironi, e Bosnia e Galles, al momento in coda, possono ancora raggiungere sulla carta gli azzurri. Sonori fischi da parte del pubblico dell’Olimpico di Torino al termine della partita che l’Italia ha pareggiato 1-1 con la Macedonia. «Per quello che abbiamo fatto nel secondo tempo ce li siamo meritati», ha commentato il ct Gian Piero Ventura dai microfoni di RaiSport. L’Italia ha faticato molto con la Macedonia. Al gol di Chiellini ha risposto Trajkovski. Gli azzurri sono stati messi sotto, a tratti, dai macedoni. Ventura si è arrabbiato. Ora non si potrà sbagliare in Albania. Poi servirà determinazione nei play off. Ma la squadra, purtroppo, non ha qualità.  Il limite vero sembra questo.

Insigne in azione

L’Italia e gli spareggi,occhi su Bosnia-Belgio – Serve un pareggio nell’ultima partita, lunedì, a Scutari, contro l’Albania. Ma gli occhi degli azzurri sono rivolti anche su Bosnia-Belgio, domani alle 18 a Sarajevo: se Dzeko e compagni non battono i ‘Diavoli Rossi’, gia’ qualificati, l’Italia ha la certezza dei play off. Il regolamento Fifa prevede che vadano agli spareggi le otto migliori seconde dei noni gironi; la classifica si definisce pero’ escludendo i risultati contro le ultime dei rispettivi gironi. Attualmente l’Italia e’ a 20 punti, 20 reti fatte e 8 subite (+12): sottraendo i due successi contro il Liechtestein, i punti sono 14. Bosnia e Galles, rispettivamente nei gironi H e D, possono sulla carta ancora agganciare l’ottavo miglior secondo posto. La nazionale di Sarajevo e’ seconda a 14 punti, che diventano 8 scartando i successi con Gibilterra (20 a 6 la differenza reti): se batte il,Belgio domani e vince l’ultima in Estonia, va a 14 e quel punto l’Italia deve almeno pareggiare in Albania per non far scattare la conta della differenza reti, ora pro Bosnia. Il Galles invece ha vinto oggi in Georgia, e’ seconda a 17, ma di fatto a 11 con le vittorie contro la cenerentola del girone: se batte l’Eire a Cardiff va a 14, stessa situazione della Bosnia e attualmente degli azzurri. Occhio dunque ad Albania-Italia, ma anche a Bosnia-Belgio e Galles-Eire.

Tabellino

Italia: Buffon; Barzagli (nel st dal 1′ Rugani), Bonucci, Chiellini; Zappacosta, Parolo, Gagliardini (nel st dal 30′ Cristante), Darmian; Verdi (nel st dal 19′ Bernardeschi), Immobile, Insigne. Ct: Ventura.

Macedonia: Dimitrievski; Ristovski, Musliu, Velkoski (nel st dal 30′ Zajkov); Radeski, Spirovski, Bardi, Alioski; Pandev (nel st dal 35” Trickovski), Nestorovski, Hasani (nel st dal 19′ Trajkovski). Ct: Angelovski.

Arbitro: Tiago Bruno Lopes Martins.

Marcatori: nel pt al 39′ Chiellini; nel st al 32′ Trajkovski

Note: ammoniti Spirovski, Hasani, Parolo

Girone G

Italia-Macedonia 1-1

Spagna-Albania 3-0

Liechtenstein-Israele 0-1

Classifica

Spagna 25

Italia 20

Albania 13

Israele 12

Macedonia 8

Liechtenstein 0

Tag:, , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.