Continuano le espulsioni decretate da Minniti

Terrorismo, Roma: espulso un cittadino algerino arrestato dai carabinieri

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia

ROMA – Un cittadino algerino di 36 anni è stato fermato dai carabinieri del Comando Provinciale di Roma perché sospettato di far parte di un gruppo di terroristi di matrice islamica. L’uomo – che è stato rintracciato ieri dai carabinieri in zona Termini – era stato espulso per tre anni dall’area Schengen dalle autorità del Belgio e rimpatriato in Algeria lo scorso 8 maggio. Sul suo conto, il 4 ottobre era stata diffusa una nota di allerta da parte del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale di Polizia Criminale, originata dalle autorità nazionali belghe. L’algerino era stato indagato nel 2006 dalla polizia belga per “associazione con finalità di terrorismo e sovversione dell’ordine democratico”.

L’algerino, risultato irregolare sul territorio italiano e gravato dal citato divieto d’ingresso nell’area Schengen, è stato accompagnato presso la Questura di Roma che ha emesso nei suoi confronti un decreto di espulsione dal territorio dello Stato con collocazione presso il Centro di Permanenza per Rimpatri di Torino-Brunelleschi dove i carabinieri lo hanno accompagnato nel pomeriggio di oggi.

I carabinieri del Comando Provinciale di Roma, supportati dai carabinieri del Ros, stanno svolgendo accurati accertamenti volti a verificare le reali motivazioni per cui il cittadino algerino si trovava a Roma. Ad ora si è scoperto che l’uomo si è imbarcato in Algeria su di un natante di fortuna per l’Italia, tra il 20 ed il 22 settembre scorsi, arrivando in Sardegna il 24 e ripartendo quasi subito per Civitavecchia. A conferma che presunti terroristi raggiungono l’Italia sui barconi.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.