Le cifre e le richieste delle organizzazioni umanitarie

Migranti: minori soli non accompagnati. In Italia ne sono giunti oltre 15.000 nel 2017, Save the Children chiede inclusione sociale

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

ROMA – La giornata del migrante e del rifugiato sta scatenando tutti i buonisti seguaci di papa Francesco che fanno a gara a pubblicare statistiche che inducano alla compassione e all’accoglienza. Nell’anno da poco concluso, oltre 15.730 minori sono giunti via mare in Italia soli, senza alcun familiare o adulto di riferimento al proprio fianco, dopo aver affrontato viaggi spesso drammatici, il 39% in meno rispetto al 2016, quando gli arrivi avevano riguardato oltre 25.840 minori non accompagnati.

Il sistema di accoglienza del nostro Paese registra attualmente la presenza di oltre 18.500 minori non accompagnati, di almeno 40 nazionalità diverse. A sostenerlo è Save The Children nella 104a Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato, che fa sapere che sono più di 380 minori soli ancora in attesa di essere ricollocati dall’Italia; in due anni solo un migrante su tre ha usufruito del programma europeo di relocation, di cui appena 99 minori non accompagnati dal nostro Paese. L’organizzazione chiede con urgenza la piena attuazione della legge Zampa del 2017, concernente misure di protezione dei minori stranieri non accompagnati, per garantire condizioni di accoglienza adeguate e opportunità di inclusione sociale a bambini e ragazzi.

Il Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) mette a disposizione 52.030.000 di euro per la realizzazione di progetti destinati alla prima accoglienza di minori stranieri non accompagnati. Notizie sul sito del ministero dell’Interno.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.