Skip to main content

Commercio: i saldi non hanno incrementato le vendite, scese a gennaio dello 0,5%

ROMA – I saldi di fine stagione non bastano a far ripartire il commercio. A gennaio, infatti, le vendite continuano a scendere nonostante gli sconti, segnando rispetto a dicembre un calo dello 0,5% in valore (a dicembre era -0,3%) e dello 0,7% in volume. E se il confronto si fa con lo stesso periodo dello scorso anno, i risultati vanno anche peggio: la flessione è dello 0,8% in valore e dell”1,9% in volume.
Nessuna distinzione positiva in base alla tipologia di esercizio commerciale, le vendite al dettaglio calano dell’1,2% sia nella grande distribuzione (con la sola eccezione dei discount con +3,6% sull’anno), sia nei piccoli negozi e nelle botteghe di quartiere. A diminuire sono gli acquisti di beni
alimentari e non, ma la flessione peggiore è quella di calzature (-3,1%) e vestiti (-2,7%).
Nella valanga di segni meno rilevati dall’Istat sul commercio del primo mese dell’anno, l’unico segno positivo degno di nota è quello del commercio elettronico che registra un aumento del
2,4%. Un dato – quello sull”e-commerce – incluso per la prima volta in questo tipo di analisi, che fino a dicembre 2017 si occupavano solo di commercio tradizionale (fisico) e di chi vendeva online, ma senza farne un’attività prevalente. Il nuovo indice pesa solo l’1,9% su quello generale perché si limita a misurare l’andamento delle vendite on-line nazionali e non globali. In poche parole, se si effettua un acquisto su sul sito Amazon italiano l’Istat lo rileverà, ma se si compra dal portale
estero no.
Se i saldi sono ufficialmente morti per il Codacons che invoca una norma che liberalizzi gli sconti, Unc e Coldiretti chiedono di scongiurare un aumento dell’Iva per non cadere in una pericolosa fase di recessione nei consumi.

commercio, diminuzione, saldi, vendite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741