Rohan Dennis sempre maglia rosa

Giro d’Italia: bis di Elia Viviani a Eilat, dopo la traversata del deserto

di Paulo Soares - - Cronaca, Sport

EILAT – Israele porta bene ai colori italiani. Bis di Elia Viviani al Giro d’Italia. Dopo la vittoria di ieri a Tel Aviv l’olimpionico del team Quick-Step ha vinto in volata anche la terza tappa odierna, la Be’er Sheva-Eilat di 229 km che ha chiuso il trittico israeliano. Alle sue spalle si sono piazzati Sacha Modolo (Cannondale) e l’irlandese Sam Bennett (Bora – Hansgrohe). L”australiano Rohan Dennis (BMC) ha conservato la maglia rosa di leader della classifica generale.

“Oggi mi sentivo meno stressato rispetto a ieri, abbiamo messo a punto un’ottima strategia con la squadra per arrivare davanti negli ultimi metri. E’ stata una tappa lunga, ma ho tenuto bene nel finale, Bennett è partito lungo e ha perso potenza, io l’ho superato e ho vinto”. Così Elia Viviani commenta la seconda vittoria in Israele in una tappa del Giro d’Italia. “C’è stata una deviazione clamorosa, ma non è il caso di fare polemiche, visto che alla fine l’ho spuntata – aggiunge -. L’istinto del velocista mi ha detto di andare a tutta, anche se c’era poco spazio e alla fine è andato tutto bene. Nel finale mi sono fatto sfilare un po’, perché il vento era forte e sapevo che avrei dovuto fare una volata corta: ho seguito Bennett e ho scelto bene. Sono felice e orgoglioso della squadra”. “Il nostro segreto? Abbiamo tanti campioni che si mettono a disposizione l’uno per l’altro”, conclude il veronese.

Tag:, ,

Paulo Soares

Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.