Ricorrenze e restauri a San Lorenzo

Firenze: Basilica di San Lorenzo, un cuscino di fiori ricorda il Granduca Cosimo I de’ Medici. Parte il restauro delle porte bronzee di Donatello

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Cultura, Economia

FIRENZE – Giornata importante quella di oggi per l’Opera Medicea Laurenziana. Il 12 giugno 1919 nasceva Cosimo I de’ Medici (Firenze, 12 giugno 1519– Firenze, 21 aprile 1574) il secondo ed ultimo Duca di Firenze, dal 1537 al 1569, e, in seguito all’elevazione del Ducato di Firenze a Granducato di Toscana, primo Granduca di Toscana, dal 1569 alla morte, avvenuta nel 1574. Il presidente dell’Opera Medicea Laurenziana Dott.Paolo Padoin e la Direttrice del museo delle Cappelle Medicee, Dott.ssa Monica Bietti, lo hanno ricordato posando un cuscino di fiori sulla sua tomba nelle Cappelle medicee.

Oltre a celebrare le molte ricorrenze che interessano i personaggi collegati alla storia dei Medici, l’Opera Medicea Laurenziana prosegue il suo programma d’interventi per il restauro dei capolavori custoditi nella Basilica di San Lorenzo. Dopo l’inaugurazione dei pulpiti, sono partiti i lavori per il restauro delle due porte in bronzo di Donatello, custodite nella sacrestia vecchia: la Porta degli Apostoli e la Porta dei Martiri. Anche queste due opere saranno restaurate a cura del settore bronzi e armi antiche dell’Opificio delle pietre dure; coordinatore del progetto è la dr.ssa Laura Speranza.

I lavori dureranno due anni, ma le porte alla fine torneranno in tutto il loro splendore, così come è avvenuto per i due pulpiti della Passione e della Resurrezione, posti nella Basilica. Anche questo restauro è stato possibile grazie al contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Firenze e ai fondi appositamente stanziati dall’Opera.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.