La sicurezza in primo piano

Firenze, sicurezza: Nardella, deluso da Minniti, chiede i rinforzi (100 agenti) a Salvini

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Ridi, ridi che mamma ha fatto i gnocchi, ma dalle parole non si passa ai fatti

FIRENZE – Nardella fa sfoggio di realpolitik e, dopo essersi asociato alle condanne per determinati atteggiamenti del Ministro dell’interno, fa appello a Salvini, chiedendogli quei 100 agenti che non è riuscito ad ottenere dal compagno Minniti. La storia cambia verso. «I 100 uomini in più delle forze dell’ordine che io ho chiesto a Minniti tornerò a chiederli anche al ministro Salvini». Lo ha detto Dario Nardella, sindaco di Firenze, a margine della cerimonia del Giuramento e conferimento degli Alamari degli Allievi Marescialli del 7/o Corso triennale della Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri. Nardella ne ha parlato coi giornalisti anche facendo riferimento alla possibilità che il ministro sia in visita a Firenze la prossima settimana. «Sono venuti tanti ministri dell”Interno in città, in tante
occasioni – ha aggiunto Nardella – quindi mi aspetto che faccia il ministro dell’Interno, e che quindi accolga le richieste che abbiamo già fatto ad altri ministri suoi colleghi prima, e di sostenerci nel garantire la sicurezza di tutti i cittadini a Firenze, a partire dall”impegno di darci più uomini, Carabinieri, poliziotti e finanzieri che consentano di
presidiare il territorio con ancora più capillarità».

Nardella quindi, con realismo, confida che Salvini, molto più attento dei suoi predecessori alle questioni della sicurezza, conceda a Firenze quei rinforzi che la nutrita schiera di ministri della sinistra (da Alfano, a cancellieri, ancora Alfano e Minniti) non ha concesso, pur promettendo mari e monti in perfetto stile renziano.

Tag:, , , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.