Skip to main content

Monte Paschi: processo contro Profumo, Viola, Salvatori, 3.000 piccoli azionisti parte civile

MILANO – Sono circa 3 mila i piccoli azionisti che hanno chiesto di essere parte civile al processo
che si è aperto oggi a Milano con al centro una tranche dell’indagine sulla contabilizzazione dei derivati Santorini e Alexandria a carico dell’ex ad di Mps Alessandro Profumo, l’ex amministratore delegato Fabrizio Viola, l’ex presidente del collegio sindacale Paolo Salvatori e la stessa banca imputata per la legge sulla responsabilità degli enti e citata come responsabile civile.
Oggi in aula, davanti al collegio della seconda sezione penale del Tribunale, oltre ai moltissimi risparmiatori, ha chiesto di essere parte civile pure l’Adusbef che si è aggiunta all’Unione Consumatori sezione Piemonte, al Codacons e alla Confconsumatori già costituite in udienza preliminare assieme ad altri circa 300 piccoli azionisti. Assenti invece Banca d’Italia e Consob. Il processo è stato rinviato al prossimo 16 ottobre mentre il difensore di Salvadori ha annunciato un’eccezione di competenza territoriale in favore di Siena.

mps, parte civile, risparmiatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741