Skip to main content

Firenze: le cerimonie per la Liberazione, c’era anche Renzi

FIRENZE – «Cerimonie come quella dell’11 agosto aiutano a capire che la libertà non si conquista una volta per sempre ma la si protegge giorno per giorno, partendo dall’educazione e dal rispetto dei diritti e dei doveri di ciascuno di noi».

Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Dario Nardella in occasione delle celebrazioni per il 74/o anniversario della Liberazione della città, l’11 agosto del 1944.

Ad aprire le celebrazioni sono stati stamani, alle 7, i rintocchi della Martinella, la campana di Palazzo Vecchio che dette il via all’insurrezione della città contro gli occupanti.

Alle ore 9,45 si è invece svolta una cerimonia solenne in Piazza Santa Croce con l’alzabandiera solenne e la deposizione di una corona d’alloro davanti al monumento che ricorda i caduti di tutte le guerre, che ha visto la presenza di istituzioni civili, militari e religiose, fra le quali il nuovo prefetto Laura Lega. C’era anche il senatore Pd Matteo Renzi.


Paolo Padoin

Già Prefetto di FirenzeMail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741