I titoli in calo

Borsa: dopo il ponte Morandi crolla (-25 %) anche il titolo Atlantia

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia

MILANO – Dopo il Ponte Morandi, crolla a Piazza Affari  anche il titolo di Atlantia, dopo il luttuoso evento e la decisione del governo di avviare le procedure per la revoca della concessione. Le azioni della società, che non erano riuscite a fare prezzo in apertura per eccesso di ribasso, sono entrate nella contrattazione a -21,4% per poi scendere ulteriormente a -25%, a 18,5 euro, bruciando così 4,85 miliardi di euro di capitalizzazione.

Crollano a Piazza Affari anche le azioni di Astm e Sias, le concessionarie autostradali di proprietà del gruppo Gavio. I titoli della Astm lasciano sul terreno l’8,4% a 18,32 euro mentre quelli di Sias cedono il 7,9% a 12,1 euro. In calo del 4,8% anche le Autostrade Meridionali.

Il gruppo proprietario di Autostrade per l’Italia afferma in una nota che l’annuncio da parte del governo della procedura per il ritiro della concessione, dopo il crollo del Ponte Morandi, «è stato effettuato in carenza di qualsiasi previa contestazione specifica alla concessionaria ed in assenza di accertamenti circa le effettive cause dell’accaduto. Le modalità di tale annuncio – rileva la società – ». La frase sottintende una velata minaccia nei confronti del Governo.

In caso di revoca o decadenza della concessione spetta comunque alla concessionaria il riconoscimento del valore residuo della concessione, dedotte le eventuali penali se ed in quanto applicabili, afferma Atlantia, nella nota. La società pertanto continuerà a supportare la controllata Autostrade per l’Italia nelle interlocuzioni con le Istituzioni in questa delicata fase avendo riguardo anche alla tutela dei propri azionisti ed obbligazionisti con una corretta e tempestiva informazione al mercato.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: