Skip to main content

Risparmiatori truffati: molti sono stati esclusi dal decreto a tutela dei loro averi. Protestano le associazioni

FIRENZE – «Federconsumatori Toscana esprime profonda delusione per il decreto a tutela dei risparmiatori delle banche fallite, che esclude una considerevole platea di persone che avevano riposto la speranza di rientrare in possesso di tutto il valore azzerato, considerando le promesse fatte in campagna elettorale. Per il 22 novembre Federconsumatori annuncia una manifestazione, ad Arezzo, dei risparmiatori raggirati sotto i Palazzi del Governo per ricordare gli impegni presi in campagna elettorale e le promesse tradite».
Secondo l’associazione, «le procedure indicate per il ristoro del 30% agli azionisti sono farraginose, e sono la fotocopia di quelle tanto criticate adottate per gli obbligazionisti, con le uniche differenze che cambia in peggio l’importo del rimborso (30%), e che la Camera Arbitrale non sarà quella Anac ma l’Acf. Federconsumatori Toscana comunica che tutti gli sportelli dell’Associazione ed il pool degli avvocati convenzionati, a partire dal prossimo mese di Gennaio saranno a disposizione degli Azionisti azzerati per prestare assistenza e consulenza alla presentazione dei ricorsi presso l’Acf.

banche, beffati, Etruria, risparmiatori


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741