Barberino Mugello: sequestrati 226 cani di allevamento abusivo. Tre denunce

L’operazione coordinata che ha portato al sequestro dei cani

BARBERINO DEL MUGELLO (FIRENZE) – L’operazione è stata condotta dai carabinieri forestali, dalla guardia di finanza e dalla polizia municipale mugellana. Gli agenti hanno scoperto un allevamento completamente abusivo, con 226 cani detenuti illegalmente, un fucile con la matricola abrasa con 22 cartucce calibro 12, di cui quattro a palla.

Tutto questo, come detto, è stato sequestrato dai carabinieri forestali con la collaborazione della polizia municipale Unione Mugello, della guardia di finanza di Borgo San Lorenzo e dell’Unità funzionale complessa d’igiene urbana veterinaria della Asl. Tre le persone denunciate. Il sequestro è scaturito da un controllo amministrativo a un allevamento condotto da un cittadino italiano, per verificare eventuali irregolarità sotto l’aspetto sanitario, edilizio e fiscale.

Dagli accertamenti è emerso che in un’area di campagna del Comune di Barberino di Mugello (Firenze) un cittadino italiano allevava cani di razza beagle e bulldog francese oltre a detenere cani di razza corso e pastore del Caucaso. Nell’allevamento erano presenti 113 cani di razza bulldog francese e il restante di razza beagle, tra adulti e cuccioli, molti ancora non microcippati.

Allevamento cani abusivo, carabinieri forestali, Guardia di Finanza


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080