Concordati i punti fermi della manovra

Manovra: vertice notturno di governo, trovato l’accordo, risparmi per 4 miliardi

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Il premier Giuseppe Conte, con Luigi Di Maio e Matteo Salvini

ROMA – Totale accordo tra il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e i due vicepremier, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, sui numeri e sui contenuti della proposta da mandare a Bruxelles. Reddito di cittadinanza e quota 100 non  sono in discussione. Verranno portate a termine secondo tempi e modalità note. E’ quanto assicurano  qualificate fonti di governo, in merito al vertice sulla manovra  a Palazzo Chigi, riguardo ai numeri e ai contenuti della proposta da inviare a Bruxelles per evitare la procedura di infrazione per eccesso di debito. Ma indiscrezioni trapelate fra i giornalisti indicherebbero  che i risparmi sulle due misure bandiera del governo gialloverde, il reddito di cittadinanza e la riforma della legge Fornero con l’introduzione di quota 100, salirebbero a quota 4 miliardi. Due miliardi per ognuno dei due interventi. Di più non si può limare, anche se ieri è circolata anche la voce che si potesse arrivare anche a quota 2,5, in tutto 5 miliardi. Poi tra accelerazione della spending review, dismissione degli immobili ed altri «risparmietti» individuati «nelle pieghe del bilancio» verranno raggranellati altri 3 miliardi, in modo tale da raggiungere l’obiettivo finale e magari ridurre anche il disavanzo strutturale come chiede Bruxelles.

«Sono soddisfatto per i risultati raggiunti nel vertice. Grazie al confronto abbiamo trovato un
accordo su tutte le questioni: dalle pensioni d’oro al pagamento dei debiti da parte della Pa verso le aziende creditrici alla riduzione delle tariffe Inail sino all’ecotassa solo per le auto extralusso e non per utilitarie. Inoltre, reddito di cittadinanza e quota 100 ci saranno nei modi e nei tempi già
noti. C’è un’intesa anche su una ulteriore riduzione fiscale». Lo afferma, intercettato dall”ANSA, il vicepremier Luigi Di Maio dopo il vertice di Palazzo Chigi

«Abbiamo trovato l”accordo su tutto, uno si diverte un mondo a leggere i giornali…» afferma
Matteo Salvini al termine del vertice di Palazzo Chigi. E a chi gli chiede se siano stati trovati i 3 miliardi per le coperture, Salvini risponde: «3 miliardi sono numeri che risultano a voi, noi abbiamo trovato l”accordo su ulteriori riduzioni fiscali restando nei limiti probabilmente graditi all’Ue».

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.