Skip to main content

Firenze: visita della Questura ai bambini dell’Ospedale Meyer

FIRENZE – Anche quest’anno, in occasione del Natale, la Polizia di Stato di Firenze è andata a far visita ai bambini dell’Ospedale Pediatrico Meyer per lo scambio di auguri e per far sentire l’affetto di tutti i poliziotti. Per la gioia dei piccoli ospiti, all’ingresso della struttura una Lamborghini Huracan, due motociclette della Polizia Stradale, due moto volanti Nibbio e due Alfa Romeo d’epoca (protagoniste dei film cult anni ’70) hanno fatto da cornice all’evento iniziato intorno alle 9.30.

Il Questore Alberto Intini, i Dirigenti, i Funzionari e gli operatori della Polizia di Stato fiorentina sono stati accolti dal Direttore Generale del Meyer Alberto Zanobini. Nonostante un po’ di timidezza iniziale, la curiosità dei più piccoli ha fatto da padrona e a turno, ogni bambino ha voluto immediatamente salire in sella ad una motocicletta o sul sedile di una volante. Nella ludoteca della struttura la Polizia Scientifica ha invece ricostruito una vera e propria scena del crimine: sulle orme dei loro eroi, i giovani detective si sono calati nella parte e, indossate apposite tutine per non inquinare la scena del delitto, si sono messi a lavoro per smascherare un fantomatico ladro di merendine.

Lente d’ingrandimento alla mano, i baby-investigatori, guidati dai loro nuovi amici in divisa, tra una risata e l’altra, non hanno lasciato scampo al colpevole immaginario. Nella sala d’attesa gli elicotteristi del Reparto Volo della polizia hanno infine allestito un modellino di elicottero in legno, sul quale i bimbi si sono divertiti a salire a bordo.

Immancabili anche gli amici a quattro zampe, sempre apprezzati a tutte le età; i dolcissimi labrador antisabotaggio della Questura di Firenze hanno intrattenuto gli ospiti con una piccola esibizione durante la quale è stata messa alla prova il loro fiuto. Particolarmente toccante la visita in tutti i reparti ed in particolare presso quello oncologico; proprio questi pazienti da oggi saranno indissolubilmente legati alla Polizia di Stato dalla “pianta della vita”.

Ai piccoli il Questore Intini ha dato in dono una matita della polizia che, inserita in un vaso, germoglia e da vita ad una piantina. Idealmente quel germoglio rappresenta l’augurio di un pronto ritorno alla vita di tutti i giorni, oltre a simboleggiare la sincera solidarietà della Polizia di Stato a tutte le famiglie.L’evento non resterà solo un ricordo indimenticabile per i più piccoli, ma anche per i loro nuovi amici in divisa.

Come ogni anno, con l’occasione, il Questore di Firenze ha promosso una raccolta fondi di tutto il personale della Polizia di Stato fiorentina, il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer.

bambini, malati, questore, visita


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741