Le interviste di Chievo-Fiorentina

Pioli: «Errori dopo il vantaggio. Muriel punto di riferimento». Di Carlo: «Arbitro bravo, Var confuso»

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport, Top News

Stefano Pioli

VERONA – Stefano Pioli non parla di partita thrilling e di vittoria conquistata a denti stretti dopo oltre 100 minuti di battaglia. La riconduce a un incontro quasi normale e non sottolinea gli errori, soprattutto della difesa e del centrocampo viola. Afferma: «Credo si sia partiti molto bene, l’errore è stato nel gestire il pallone quando siamo andati in vantaggio. Il Chievo ce l’ha messa tutta. Tenete presente che, con Di Carlo, aveva fermato qui sia la Lazio che l’Inter. I miei ragazzi, ancora una volta con generosità, spirito di squadra e volontà hanno portato a casa questa vittoria, che ci permette di lottare per il sesto-settimo posto. E’ stata una partita difficilissima. Le scelte arbitrali non sono state felici per entrambe. Muriel e Chiesa hanno fatto giocate importanti e devono continuare così». Riguardo a Muriel, che ha cominciato alla grande, segnando il terzo gol in due partite e finendo un po’ in calo, Pioli dice: «Conosco bene le sue caratteristiche e lui mette a disposizione della squadra la sua qualità, il suo talento. E’ stato  accolto bene da tutti. Credo sia arrivato a Firenze nel momento giusto per lui e per noi. Sta diventando un punto di riferimento».

CAMPEDELLI  – Il presidente del Chievo, Luca Campedelli, chiede di togliere il Var: «Non si può tacere a quanto visto oggi in campo. È stato qualcosa d’inspiegabile. Sono 26 anni che faccio il presidente, ho visto un arbitro e un Var che fanno in maniera scientifica prendono decisioni a vanvera. Non so neanche con chi prendermela… toglietelo il .Var, non serve. Perchè o si guardano tutti gli episodi, facendo durare le partite 2-3 ore, oppure non si può scegliere a caso».

DI CARLO – L’allenatore del Chievo, Domenico Di Carlo, attacca il Var. Sostiene che l’arbitro sia stato messo in difficoltà dalla moviola in campo. Dichiara: Non siamo retrocessi, ce la giocheremo fino in fondo. Il Var per me è uno strumento da usare perché l’arbitro va aiutato ma chi è al Var non deve condizionare una gara. Il tacchetto di Pellissier in area di rigore è uguale a Lafont che sul rigore fa un passo avanti per parare il rigore. Chiffi è stato ottimo arbitro, ma è stato messo in difficoltà da chi era al Var. Cose mai viste. Se non mi dai il gol di Giaccherini mi fai ripetere il rigore. Comunque, Chievo contro tutti:non molleremo fino alla fine».

Tag:, , , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: