La corsa alla Champions diventa problematica

Madrid: tonfo della Juve battuta (2-0) dall’Atletico. Brutta gara dei bianconeri

di Paolo Padoin - - Cronaca, Sport

MADRID – La coppa sembra davvero stregata per la Juve, e Madrid, sia lato Real che Atletico, tabù per i bianconeri. che, nonostante un arbitraggio che ha registrato numerose situazioni decise dal Var a loro favore, non sono riusciti a imbrigliare la squadra di Simeone, che alla fine è uscita nettamente vincitrice dal terreno di gioco. La gara si è decisa nel finale con due reti su batti e ribatti in area. In precedenza l’arbitro aveva prima concesso e poi negato un rigore all’Atletico, retrocesso a punizione dal limite, e poi annullato una rete di Morata per fallo su Chielini. Anche in questo caso l’arbitro aveva convalidato la rete, poi annullata dopo le consuete proteste insistite dei bianconeri, con in testa Bonucci e Chiellini.

La Juve dunque perde 2-0 contro l’Atletico Madrid nell’andata degli ottavi di Champions e non dà mai la sensazione di poter reggere l’impeto dei colchoneros. Segnano i due difensori centrali, uruguaiani, nella ripresa: Gimenez e Godin (neo…interista), con assist involontario di Mandzukic in entrambi i casi, nell’ultimo c’è pure la deviazione di Cristiano Ronaldo.

Gli episodi salienti: al 26′ l’arbitro Zwayer prima fischia il fallo di rigore per un contatto tra De Sciglio e Diego Costa, il VAR indica che il fallo è avvenuto fuori area. Punizione di Griezmann, gran parata di Szczesny. Al 71′ annullato un gol all’Atletico: Cross di Felipe Luis, gran colpo di testa dell’ex della partita Morata che mette sotto il sette. Protesta la Juventus per una spinta su Chiellini, l’arbitro dopo il consulto con il VAR dice che è punizione per i bianconeri.  Ma al 78′ il meritato vantaggio dei biancorossi, su azione di angolo, mischia in area risolta dal difensore che, in scivolata, insacca alle spalle di Szczesny. Questa volta l’arbitro non ha nulla da obiettare. All’83’ il raddoppio di Diego Godín. Sulla punizione di Griezmann, respinge corto Mandzukic, arriva il difensore che da posizione defilata insacca!

Una brutta gara quella dei bianconeri, capaci di impegnare Oblak solo con CR7 su punizione in avvio e poi nel finale con Bernardeschi. Male Dybala, male i centrocampisti, sempre in sofferenza i difensori. La corsa per la qualificazione ai quarti di finale di Champions League adesso si fa davvero in salita per la Juventus. I bianconeri escono sconfitti dal Wanda Metropolitano, ma possono sperare nella gara di ritorno al Delle Alpi, dove i madrileni non potranno contare su due giocatori fondamentali, come Diego Costa e Thomas, entrambi ammoniti quasi subito dall’arbitro.

Le formazioni iniziali
Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran, Gimenez, Godin, Filipe Luis; Koke, Thomas Partey, Rodrigo, Saul; Griezmann, Diego Costa. All. Simeone.
Juventus (4-3-1-2): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic, Cristiano Ronaldo. All. Allegri.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: