Firenze: Ruffini tenero, emoziona citando Francesco Nuti

Paolo Ruffini
Paolo Ruffini
Paolo Ruffini

FIRENZE – Un Ruffini, come sempre spumeggiante, ma anche tenero, buono e conscio del passare del tempo anche per lui, quello dello spettacolo di ieri sera, sabato 23 febbraio. Preceduto e accompagnato dalle brave 4 voci sole – ancorché inopportunamente e immeritatamente contestate – Paolo, salito sul palco alle 22, si fa presentare da un bambino del pubblico, a cui suggerisce simpaticamente cosa dire. Passa, quindi, a presentare uno sketch parafrasato sui messaggi social che riceve.

Al suono di ai miei tempi, cerca la coppia di sposi più longeva, a cui regala un buono-viaggio. Il momento più emozionante lo raggiunge quando ricorda Francesco Nuti, con il fragore di applausi del pubblico. Prosegue con i suoi mitici doppiaggi di film in livornese, per chiudere con un messaggio di speranza: «Vado alla ricerca della bontà e della felicità». Grazie, Paolo.

Francesco Nuti, paolo ruffini, spettacolo


Fabio Piccioni

Avvocato del Foro di Firenze
avv.fpiccioni@gmail.com www.avvocatieavvocati.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080