Sembra recuperare la sinistra, con una maggiore unità

Politica, ultimi sondaggi. Il Pd raggiunge (al 21%) Il M5S, fiducia in Zingaretti.Sempre in alto la Lega

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Lente d'Ingrandimento, Politica

Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio

Nicola Zingaretti

Continua il progressivo logoramento del M5S che evidentemente non sta dando prova ai cittadini di esprimere capacità adeguate di Governo. E non ha ancora completamente realizzato le promesse con le quali (reddito di cittadinanza su tutte) aveva conquistato una larga parte dell’elettorato, soprattutto nel Sud, attirato dalla possibilità di ricevere una pensione o un assegno mensile senza particolare fatica. ma la realtà adesso sembra diversa. Stabile la Lega di Salvini, in recupero Forza Italia di Berlusconi, ma avanzata del Pd di Zingaretti, nella prospettiva dell’unità delle sinistre.

Secondo un sondaggio effettuato dall’Istituto Piepoli per La Stampa, pubblicato oggi, l’elezione di Nicola Zingaretti sembra foriera di benefici elettorali per il Pd. La vitalità del Partito è aumentata in quanto il nuovo segretario porta e porterà voti. Questo sentimento di maggior vitalità e particolarmente forte negli elettori del centrosinistra ben 7 su 10 lo affermano, indicando anche da che parte degli schieramenti politici i nuovi voti tenderanno ad arrivare.

Al primo posto c’è l’affluenza degli ex-Movimento 5 Stelle mentre singoli rivoli tendono ad arrivare al Pd dalle forze di destra, in particolare Forza Italia e Lega. Anche il simbolo del partito con Zingaretti si è rafforzato: alle europee il 60% di coloro che votano il centrosinistra afferma che il partito dovrà presentarsi con il proprio simbolo mentre sono scarsi coloro che negano la validità del simbolo all’interno del partito, uno striminzito 25%, meno della metà di coloro che affermano che il simbolo deve essere mantenuto.

Gli elettori ritengono che che compito del Pd sia quello di catalizzare le forze poste a sinistra dello schieramento politico, facendo tornare al naturale ovile molti profughi del Movimento 5 Stelle. Secondo il sondaggio gli elettori ritengono che, nelle future elezioni europee la Lega manterrà la sua forza,  il centrosinistra, attraverso il Pd, riprenderà la sua posizione e il suo ruolo,  il Movimento 5 Stelle  deve trovare uno scopo preciso per combattere, scopo che in questo momento sembra mancargli salvo la difesa dei più poveri attraverso il reddito di cittadinanza.

Quanto alla Tav, l’argomento che più in queste settimane ha fatto discutere dentro il governo, l’adesione degli italiani all’idea di creare questa infrastruttura si conferma piuttosto stabile: 7 italiani su 10 la vogliono e circa metà dei 5 Stelle la approva.

Sono dati interessanti che ci fanno capire come l’elettorato, il 4 marzo ripartito in 3 grandi aree, tenda a riposizionarsi nei due blocchi tradizionali, mentre la novità dell’inserimento del M5S come polo che potrebbe fare la differenza sta perdendo di peso, almeno per i momento. Le ultime vicende anche interne al Movimento non hanno certo contribuito a riconquistare la fiducia degli elettori, anzi….

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.