Le riduzioni pianificate

Sanità: piano ferie negli ospedali estate 2019. Asl Toscana centro: 10% di letti in meno. Dove si chiude

di Ernesto Giusti - - Approfondimento, Cronaca, Primo piano

Piano ferie con una disponibilità letti negli ospedali fiorentini dell'89,37%FIRENZE – Gli ospedali naturalmente non chiudono, ma ci sono riduzioni, soprattutto in termini di letti disponibili, anche nell’estate 2019.  Ecco il piano dei presidi ospedalieri dell’Asl Toscana centro, nei mesi tra giugno e settembre. Su un totale di 2.581 posti letto ospedalieri, nelle settimane centrali di agosto, non saranno disponibili al massimo il 10% dei letti, mentre a luglio e settembre le chiusure saranno in percentuale ancora minore. L’organizzazione programmata e la disponibilità del personale
sanitario nella gestione dei turni, ha permesso a molti reparti di degenza di rimodulare i ricoveri in maniera progressiva o di lasciare
invariata la disponibilità dei posti letto. E’ quanto rende noto la stessa Asl.

FIRENZE – Le attività interessate, invece, da una riduzione di attività dei posti letto sono: la chirurgia elettiva, interventi chirurgici, cioè, effettuati in situazioni di non urgenza che riguardano i reparti di Day Surgery e Week Surgery; l’area medica e in particolare all’ospedale San Giovanni di Dio di Firenze la degenza ordinaria e il day hospital multidisciplinare; la pediatria/neonatologia ma solo su Prato; la terapia intensiva e subintensiva di Santa Maria Nuova di Firenze; solo per pochissimi letti anche la terapia intensiva e subintensiva dell’ospedale del Mugello e in parte (per lavori) anche quella del San Giovanni di Dio l’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica di Prato e del San Giovanni di Dio a Firenze. Riduz ioni dell’attività sono previste al San Giovanni di Dio per il Day Hospital con la riduzione da 8 a 2 posti letto (dal 5 al 25 agosto) e con chiusura per 4 giorni
dal 12 al 18 agosto. In Medicina su 90 posti letto, l’attività si riduce per 4 posti letto ma per la Medicina setting A e D, i posti
letto aumentano di 6 unità. Chiusure al Week Surgery del San Giovanni di Dio dal 22 luglio al 1° settembre mentre nella terapia subintensiva cardiologica si passa da 4 a 2 posti letto da luglio e fino ai primi di agosto e ad 1 solo posto letto dal 5 agosto al 1 settembre. Al Santa Maria Annunziata la riduzione dei letti per gli interventi chirurgici programmati da luglio e fine a settembre, porterà progressivamente i 38 posti letto, prima a 24, poi a 10, per poi tornare a 24 posti letto dal 2 al 22 settembre. Al Serristori di Figline Valdarno 43 posti letto di area medica (di cui 8 per ricoveri chirurgici) passano a 35 per le prime due settimane ad agosto, dopodiché fino a settembre tornano ad essere 43. Chiude, invece, la linea chirurgica dal 1 luglio al 1 settembre con 8 dei 15 posti letto che si trasferiscono in area medica. Tutto invariato nell’ospedale del Mugello che da luglio a settembre chiude l’attività dei 13 posti letto del Week Surgery. Al Santa Maria Nuova di Firenze dei 16 posti letto della chirurgia elettiva che chiude dal 22 luglio al 1° settembre, 7 vengono ridistribuiti in Medicina B mentre la rianimazione sub intensiva riduce l’attività di 2 posti letto da metà luglio a settembre. Al Palagi l’attività chirurgica di Day Surgery e Day Hospital si interrompe nelle settimane centrali di agosto. L’Hospice Oblate chiude da lunedì 10 giugno a fine agosto.

PISTOIA – Al San Jacopo chiudono Day Surgery e  Week Surgery per quattro settimane ad agosto (dal 5 al 31), ovvero su
un totale di 424 posti letto, la riduzione nel periodo estivo si attesterà intorno al 5% circa dei posti letto. Resta invariata
l’attività negli altri reparti. Al S.S. Cosma e Damiano di Pescia gli stessi reparti, Day e Week Surgery, chiudono prima (progressivamente dal 15 luglio al 1 settembre) con una riduzione anche qui intorno al 5% dei posti letto. Nessuna variazione per il momento è prevista per i posti letto in Osservazione Breve Intensiva (Obi), ma la direzione sanitaria di presidio in accordo col dipartimento emergenza/urgenza valuterà la situazione costantemente; in caso di chiusure la funzione di Obi sarà
assicurata con i letti della degenza del dipartimento medico. Non sono previste chiusure per i presidi di San Marcello pistoiese e San Miniato mentre San Pietro Igneo di Fucecchio e il Palagi non avranno la disponibilità completa di letti chirurgici in un determinato periodo anche se continueranno sempre l’attività chirurgica programmata.

EMPOLI – Al San Giuseppe di Empoli chiude il reparto ortopedico-chirurgico di degenza breve da metà luglio a fine agosto, per complessivi 14 posti letto. I posti letto in area empolese sono 471 di cui 405 all’ospedale San Giuseppe. Al San Pietro Igneo di
Fucecchio dal 4 agosto al 1 settembre nell’area dell’artroprotesi non saranno disponibili 38 posti letto. Nessuna riduzione di attività per i 28 posti letto dedicati a nefrologia e alla riabilitazione all’ospedale degli Infermi di San Miniato.

PRATO – Per quanto riguarda le degenze mediche, il Santo Stefano (567 posti letto) riduce l’attività passando a 42 dei
56 posti letto assegnati per ciascuno dei settori 2 e 3. Chiude dal 22 luglio all’8 settembre il settore 1 delle degenze
chirurgiche (22 posti letto) mentre per il settore 6 nel mese di luglio l’attività si riduce progressivamente dal 1 al 28 luglio di 7
posti letto, dal 29 luglio al 1 settembre di25 posti letto. Ad agosto e fino all’8 settembre i posti letto disponibili per le degenze
chirurgiche saranno quindi 22. Sub intensiva e cardiologia passano da 20 a 16 posti letto da lunedì 10 giugno al 22 settembre mentre Neonatologia, pediatria e Tin da 34 a 26 posti letto a partire da lunedì 10 giugno e fino a metà settembre.

Tag:, , , , , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.