I contribuenti tartassati ingiustamente

Fisco: solo una piccola parte (12,28%) dei contribuenti paga la gran parte (57,88%) della tasse a beneficio di tutti

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Fisco

ROMA – Al netto del cosiddetto bonus Renzi, il 12,28% dei dichiaranti ha corrisposto il 57,88% di tutta l’Irpef versata per il 2017. E’ quanto emerge dalle anticipazioni dell’ultimo Osservatorio sulla spesa pubblica e sulle entrate curato
dal Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali, presieduto da Alberto Brambilla. La pubblicazione sarà presentata alle istituzioni e alla stampa il prossimo 18 settembre a Roma.

Su 60,48 milioni di cittadini residenti in Italia a fine 2017, spiega il rapporto, sono solo poco più di 30,67 milioni quelli che hanno versato almeno un euro di Irpef: secondo le dichiarazioni dei redditi rese nel 2018, con riferimento all’anno fiscale 2017, il 42,29% degli italiani non ha quindi reddito e, di conseguenza, non versa l’imposta sul reddito delle persone fisiche.

Dati che risultano ancora più eclatanti se si aggiunge che il 45,19% dei contribuenti – quelli cioè appartenenti alle prime due fasce di reddito (fino a 7.500 euro lordi l’anno e da 7.500 a 15.000 euro lordi), per un totale di oltre 18,62 milioni di persone – paga solo il2,62% di tutta l’Irpef.

Considerato il gettito al netto del bonus Renzi, di cui beneficiano circa 11,7 milioni di contribuenti, il grosso dell’Irpef è a carico del 12,28% dei contribuenti, poco più di 5 milioni di soggetti che dichiarano redditi superiori ai 35.000 euro e che contribuiscono al 57,88% del gettito, contro il 2,62% versato dal 45,19%. Nel dettaglio, quelli con redditi lordi sopra i 100mila euro (circa 52mila euro netti) sono l’1,13%, pari a 467.442 contribuenti, che tuttavia pagano il 19,35% di tutta l’Irpef; tra 200mila e 300mila euro si trova lo 0,13% dei contribuenti, che versano però il 2,99% di Irpef e, infine, sopra i 300mila euro lo studio individua, sulla base dei dati Mef e Agenzia delle Entrate, lo 0,093% dei contribuenti versanti che pagano però il 5,93% dell’Irpef.

Sommando a questi contribuenti anche i titolari di redditi lordi superiori a 55.000 euro, si ottiene dunque che il 4,39% paga il 37,02%, che diventa per l’appunto il 57,88% di tutta l’Irpef, considerando anche i redditi sopra i 35.000 euro lordi.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.