Conferenza stampa del Capitano in Senato

Salvini: «E’ ribaltone Pd-M5S». Invoca il voto e chiama Berlusconi e la Meloni

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Politica, Top News

Matteo Salvini

ROMA – «Ha vinto il partito delle poltrone, questo è un governo di perdenti, frutto di giochetti di palazzo». Matteo Salvini convoca una conferenza stampa al palazzo dei gruppi al Senato e spara ad alzo zero contro la nascente maggioranza M5S-Pd. Il Capitano non grida all’inciucio, questa volta, ma al ribaltone e ripete più volte che l’unico collante di Zingaretti e Di Maio sono le poltrone. Non si appella alla piazza (le «insurrezioni risalgono al 1848»), ma a stento nasconde la  rabbia per la giravolta dei suoi ex soci di palazzo Chigi, i Cinquestelle: «Ci vuole davvero del fegato a fare la rivoluzione con Prodi e Renzi…».

Il leader della Lega, in cuor suo, spera sempre in un fallimento dell’intesa Pd-pentastellati e invoca le urne per capitalizzare i consensi: «La via maestra è il voto, noi siamo qui, siamo pronti, prima o poi si andrà alle urne in questo paese… A Mattarella ribadiremo che la via più democratica è andare alle urne». E ancora: Salvini promette che in caso di elezioni, il Carroccio è pronto a una manovra economica epocale. Ora si prepara a fare l’opposizione con Berlusconi e Meloni? Ha visto o sentito i suoi alleati?, chiedono i cronisti. «Ci sentiremo per le regionali, si vota in Toscana,  Calabria, Emilia Romagna».

Tag:, , , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti