Come esiste quello dei detenuti

Sindacato Polizia Penitenziaria: istituiamo il garante Nazionale delle Forze dell’ordine

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

ROMA – «Noi chiediamo che, se c’è un garante nazionale dei detenuti, ci sia anche un garante nazionale per le forze dell’ordine perché non è giusto che ci sia uno sbilanciamento». Lo ha affermato oggi a San Gimignano (Siena), davanti al carcere di Ronza, dove è arrivato per una visita l’ex ministro dell’interno Matteo Salvini, il presidente dell’Unione sindacati di polizia penitenziaria (Usppi), Giuseppe Moretti.
Il leader della Lega è arrivato per portare solidarietà agli agenti della polizia penitenziaria, quindici dei quali indagati dalla procura di Siena per un presunto pestaggio ai danni di un detenuto. Moretti ha espresso «sostegno ai colleghi che lavorano in questa struttura che ha problemi organizzativi e strutturali: qui il personale spesso è lasciato solo a combattere contro situazioni emergenziali gravissime. Siamo fiduciosi che la magistratura faccia il suo corso e siamo certi che questa vicenda non debba essere strumentalizzata».

«Chiediamo però – ha aggiunto il presidente dell’Usppi – che si abbassino i riflettori anche di soggetti che sono parti terze e noi consideriamo parti terze perché le associazioni sono importanti e il sostegno alla popolazione detenuta è importante. Ma alcuni ruoli non devono superare quelli di altre figure, quelle che dovrebbero essere naturali garanti delle condizioni dei detenuti e che sono i magistrati di sorveglianza. Il garante dei detenuti è una figura che è stata introdotta per un supporto a chi subisce una privazione della libertà, ma è comunque un organismo esterno all’amministrazione e spesso anche provenienti da indicazioni politiche».

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: