Skip to main content

Imbrattata targa Idy Diene, la condanna forte di Nardella

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella

FIRENZE – «Un gesto meschino e vergognoso che condanniamo con forza. A Firenze nessuno ha il diritto di imbrattare la memoria. Abbiamo messo quella targa per ricordare un evento tragico che ha sconvolto la nostra città e la rimetteremo di nuovo, perché resti vivo il ricordo di Idy Diene». Lo ha detto il sindaco Dario Nardella condannando l’imbrattamento della targa in ricordo del venditore senegalese ucciso dall’ex tipografo Roberto Pirrone il 5 marzo 2018, sul ponte Vespucci a Firenze.


Paolo Padoin

Già Prefetto di FirenzeMail

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741